Please select featured categories (for slider) in "Land" admin panel. You can select as much categories as you want.

Stefano Martinelli, “alla grande”con Baccominore

192

Enrica GoverniWritten by:

“Ho conseguito l’attestato da sommelier presso Fisar Milano, un’associazione senza fini di lucro che diffonde e valorizza la cultura enologica italiana e mondiale attraverso l’organizzazione di degustazioni ed eventi. In seguito conosco Arturo e Daniele Brambilla fondatori da soli 2 anni di “Baccominore”, una start up con la mission di scovare piccole e medie aziende vitivinicole che producano vini di alta qualità per farli conoscere sul mercato,. Come? Proponendoli a ristoranti, enoteche, e tramite l’e-commerce a privati”, ed è così che inizio a collaborare con loro in qualità di rappresentante di vini.

Il mio lavoro sta funzionando alla grande, faccio parte di un team fantastico” afferma Stefano Martinelli durante l’intervista.

(per contatti: stefano.martinelli1@fastwebnet.it ).

.

E aggiunge: “Ho vissuto un anno a Sydney, in Australia, anche per imparare l’inglese. È stata un’esperienza affascinante sotto vari punti di vista: ho avuto l’opportunità di assaggiare vini australiani top, come lo Shiraz e anche quella, non meno importante, di visitare aree vitivinicole come l’ Hunter Valley nel New South Wales e la Mornington Valley nello stato del Victoria.

Per contro, va precisato che amo molto i vini italiani, per esempio i piemontesi come il Barolo e il Dolcetto D’alba e l’ Arneis, il bianco per eccellenza del territorio delle Langhe, ma anche lo Chardonnay nelle regione della Borgogna.

Progetti futuri? Aprire un wine bar con un amico e, a breve, lanciare il mio blog personale, dedicato a tutti gli appassionati di vino” conclude entusiasta Martinelli.

 

 

 

 

Condividi:

Continue reading

Il futuro della stampa a Viscom 2018

40

Written by:

Per illustrare tutte le potenzialità delle tecnologie, Ricoh ospiterà i visitatori di Viscom 2018 in uno spazio (Pad 8, stand L18) la cui ambientazione ricrea un cantiere dove si costruisce il futuro della stampa. In particolare, seguendo un percorso suddiviso in differenti aree sarà possibile approfondire trend di mercato e applicazioni innovative. Nell’area dello stand dedicata al large format, Ricoh presenterà in anteprima per il mercato italiano la nuova tecnologia proprietaria latex Ricoh Pro L5160 dedicata al mondo graphic arts. A fianco di questa grande novità sarà disponibile Ricoh Pro T7210, soluzione per la stampa su materiali rigidi ideale per la visual communication e l’industrial decoration. Ricoh completa la gamma grande formato presente a Viscom con la tecnologia GEL-Jet Ricoh MP CW2201SP per applicazioni CAD a colori e in bianco e nero. Questa soluzione è ideale per gli studi di architettura e di ingegneria, come anche la nuova applicazione integrata alle lavagne interattive Ricoh che verrà lanciata in anteprima a Viscom. Parte dell’offerta Communication Services, questa applicazione consente di ottimizzare la creazione e gestione dei file e lo storytelling di progetti, anche grazie alla possibilità di interfacciare la lavagna ad altre tecnologie come ad esempio monitor e videoproiettori. Per quanto riguarda la stampa personalizzata su capi d’abbigliamento (Direct-to-Garment) saranno a disposizione dei visitatori Ricoh Ri 100 e la soluzione high-end Ricoh Ri 6000 che permette di stampare su un’ampia gamma di capi colorati come t-shirts, felpe e borse.Ricoh ha scelto l’importante palcoscenico di Viscom per annunciare al mercato due accordi di distribuzione entrambi relativi alla gamma inkjet. Il primo riguarda la commercializzazione della soluzione Ricoh Ri 100 su tutto il territorio nazionale da parte di Fowa, azienda leader nella distribuzione di prodotti di stampa, fotografia ed elettronica di consumo. Per mostrare le potenzialità dell’accordo, presso lo stand Ricoh verrà installato un kiosk self-service mediante il quale i visitatori potranno stampare t-shirts personalizzate. Questa soluzione completa e integrata è ideale per punti vendita quali negozi di fotografia e di gadget che vogliono offrire ai propri clienti servizi innovativi.

Condividi:

Continue reading

Mps Quocirca, le 7 volte di Ricoh

38

Written by:

L’edizione 2018 del report Managed Print Services (MPS) Landscape di Quocirca conferma la leadership di Ricoh nel settore, riconoscendo l’azienda come leader di questo mercato per il settimo anno consecutivo. Quocirca mette in evidenza nel report: “Ricoh continua a mantenere lil primato negli MPS, essendo riuscita a trasformare la propria offerta per rispondere alle esigenze dei propri clienti anche nell’ambito della trasformazione digitale”. Il report prosegue: “Ricoh ha sviluppato un portfolio di servizi che va oltre i tradizionali MPS e include IT Services, Application Services e Sustainability Management Services, tutti ambiti che le consentono di differenziarsi sul mercato”.Gli MPS di Ricoh fanno parte dei Managed Document Services (MDS). La società lavora insieme ai propri clienti per ottimizzare i processi, riuscendo così a migliorare efficienza e sicurezza e allo stesso tempo a ridurre i costi derivanti da un ambiente di stampa non correttamente gestito. Commenta Louella Fernandes, Research Director di Quocirca: «Ricoh ha un’eccellente reputazione anche nel mercato del Commercial Printing, sia per quanto riguarda l’hardware che il software, rappresentando dunque la scelta ideale per le aziende alla ricerca di un unico fornitore per la stampa office e quella di produzione».Il report pone l’accento anche sull’impegno di Ricoh per le piccole e medie imprese, tanto che   Louella Fernandes prosegue così: «Ricoh propone soluzioni e servizi appositamente pensati per supportare le Pmi nello sviluppo del Digital Workplace, aiutando le aziende a migliorare la flessibilità e l’efficienza dei processi. E’ uno dei pochi fornitori nati nel settore del printing che ora è in grado di offrire soluzioni complete per la trasformazione digitale».  Piega David Mills, CEO di Ricoh Europe: «Siamo orgogliosi di essere stati nominati da Quocirca leader negli MPS per il settimo anno consecutivo. Le soluzioni affidabili, sicure e personalizzabili offerte da Ricoh rappresentano la base per la Digital Transformation. Vogliamo aiutare le aziende a evolvere nell’era digitale per riuscire a cogliere nuove opportunità».

Condividi:

Continue reading

Gala’di beneficenza all’hotel Parigi, Milano

187

Enrica GoverniWritten by:

Feminin pluriel italia associazione internazionale femminile di professioniste impegnate anche nel sociale presenta il Galà di Beneficenza “n piedi signori! a favore di associazioni contro la violenza di genere.

Il board di Feminin Pluriel Italia nella sua presidente Diana Palomba assieme alle Vice Presidenti Katia Da Ros ed Elena Giordano, la Tesoriera Carmen Padula e la Segretaria Generale Annalisa Rossi, attende gli ospiti la sera di venerdì 26 ottobre prossimo a Palazzo Parigi Hotel & Gran Spa Milano, raffinato hotel nel cuore meneghino, per un evento di raccolta fondi che vede partecipi altre associazioni con i loro rappresentanti: Paula Zanetti, Fondatrice della Fondazione P.U.P.I Onlus, Carla Caiazzo, Presidente dell’ Associazione Io Rido Ancora, John Muiruri, Direttore di Action for Children in Conflict e, per il Progetto Be.st, Francesca Mangano, Consigliera Fondazione Punto.sud. L’evento gode del patrocinio del Comune di Milano, con la sua Delegata alle Pari Opportunità di Genere Daria Colombo.

Ospiti d’onore saranno Sarah Varetto, Direttore di Sky TG24, l’attrice Elisabetta Pellini e Andrea Castrignano, interior designer e noto volto televisivo.

“Questa serata è una delle più importanti iniziative che stiamo mettendo in atto” afferma Diana Palomba, Presidente di Feminin Pluriel Italia “per sensibilizzare su temi importanti come il riconoscimento dei giusti diritti e raccogliere consensi e fondi per portare avanti la nostra attività di vicinanza e sostegno dei più deboli e agli enti e associazione impegnati sul campo”.

Ad accogliere gli invitati, un aperitivo cui farà seguito la cena placé, durante la quale si terrà una lotteria con premi di firme e brand prestigiosi, e l’esposizione di due opere messe a disposizione degli artisti Natalie Vassil e Paolo Albertelli. Sono disponibili ancora posti liberi per la cena.

 “Satinka” è l’opera pittorica (cm. 130×98) di Natalie Vassil, il cui titolo significa “magical dancer” perché, come dice l’artista, “Una danza può essere paragonata ad una piccola scintilla di luce che salta progressivamente da triangolo a triangolo (nella tela), per portarlo dall’oscurità a una luce che avvolge tutto”. Ed è protagonista di un’operazione speciale a tutta bellezza: sarà infatti riprodotta, seguita poi da opere di altri artisti nel corso del 2019, sulle confezioni regalo di una linea cosmetica in serie limitata con i prodotti top di Skin Care del brand Staminalis dell’azienda italiana Glass Onion. L’Azienda, in accordo con Feminin Pluriel, ha fortemente voluto questo progetto di responsabilità sociale denominato staminalis renaissance, per riaccendere la luce negli occhi di tutte le donne che hanno subito abusi e violenze di qualsiasi genere.  Nella filosofia del brand staminalis, “la bellezza fa bene”, un concetto che va declinato nei molteplici aspetti della vita quotidiana: la concretezza di un’idea del piacere da vedere, da toccare e che genera benessere totale. Ma nulla è più isolato di una bellezza senza anima, di un’anima rubata.

Il 50% del ricavato della vendita di queste confezioni regalo Staminalis Renaissance sarà devoluto dall’Azienda a progetti sociali in sostegno delle donne vittime di qualsiasi genere di abuso.

 

L’artista Albertelli a sua volta propone l’opera “Parole al vento”, traduzione in scultura del testo “Cronache di sottomissione” portato in scena da Valeria Golino con le attrici Jasmine Trinca e Alba Rohrwacher, che, nato da una ricerca tratta direttamente dalle denunce di donne maltrattate, ne mantiene il linguaggio semplice e duro, comprensibile ed emozionante. Le parole sono in metallo a taglio su sfondi di paesaggi e materiali provenienti dalla terra. Uno stimolo a non limitarsi alle belle parole, ma ad agire concretamente.

Dello stesso avviso anche Andrea Castrignano che dichiara «Sono molto onorato di prendere parte a questa serata.

“Desideriamo ringraziare Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa Milano per consentirci di organizzare nei suoi elegantissimi spazi questo evento dandogli così una connotazione esclusiva, perché In Piedi Signori!  rappresenta il debutto di Feminin Pluriel Italia a Milano” aggiunge Katia Da Ros, Vice Presidente di Feminin Pluriel Italia.“Un grazie speciale ai Main Sponsor Albacore Wealth Management, Clifford Chance e Reds Studio Legale Associato; agli sponsor tecnici Cantine Lupo e Principi di Porcia Vini; al supporto di Cafid – Coordinamento Associazioni Femminili Imprenditrici e Dirigenti, Fondazione Pianote. Con il patrocinio del Comune di Milano

 

 

 

Condividi:

Continue reading

Omaggio ad Antonio Meneghetti allo Shanghai Yue Museum of Art

423

Written by:

Si è inaugurata lo scorso 27 settembre e resterà in cartello sino al 31 dicembre,  presso lo Shanghai Yue Museum of Art, la personale di Antonio Meneghetti “LIZORI, there were life sees” LIFE, SCIENCE and ART – Antonio Meneghetti OntoArte Paintings, organizzata dallo Shanghai Sculpture Park in collaborazione con la Fondazione di Ricerca Scientifica ed Umanistica Antonio Meneghetti – Svizzera e con il supporto del  Songjiang Tourism Bureau,  Songjiang Science and Technology Association e  Italian Institute of Culture Shanghai.

La mostra, curata da Ermanno Tedeschi, Direttore artistico della Fondazione Meneghetti, è un omaggio all’artista, fondatore dell’OntoArte, scomparso cinque anni fa.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato, tra gli altri, Alberto Manai, Director of Italian Institute of Culture Shanghai, Pan Yongjian Secretary of Songjiang Science and Technology Association, Yin Xiaochun General Manager of Shanghai Sculpture Park e Michelle Lai, Deputy Director of Shanghai Yuehu Museum of Art.

I visitatori possono conoscere l’opera di Meneghetti attraverso 26 quadri realizzati in Cina nel 2009 come “Avatar”,  “Gioia”, “Estasi”, “Metafisica” e “Drago celeste”. Visitando la mostra, si può notare la conoscenza della scuola Zen, che è stata una fonte d’ispirazione del padre dell’OntoArte. Il Maestro però non intendeva incentivare un’imitazione dell’Oriente, ma semplicemente sottolineare come l’arte sia connessa con l’ultima filosofia della vita.

La mostra comprende anche sei grandi pannelli in cui è spiegata la storia di Lizori, un borgo medievale nel cuore dell’Umbria che Meneghetti ha restaurato verso la fine degli anni ’70 e che ha dato il titolo alla mostra.

Il Presidente della Fondazione Pamela Bernabei ha spiegato come «il recupero del Borgo è stato condotto da Meneghetti all’insegna di una rigorosa fedeltà alla struttura originaria, integrata e adattata a nuove funzionalità, al servizio di quello che definiremmo un “uomo senza tempo”. Creare luoghi migliori per vivere, in altre parole, per “produrre più essere”. Questo era lo scopo di Meneghetti nel restaurare questo meraviglioso Borgo, che ora svolge la funzione di centro internazionale per la promozione della cultura e l’arte».

(www.lizori.it, lizori@fondazionemeneghetti.ch)

Nel Borgo si tiene tra le varie attività anche il premio MIAP giunto alla seconda edizione. Un premio dedicato all’arte della pittura, scultura e fotografia (https://www.antoniomeneghetti.ch/meneghetti-international-art-prize/) a cui possono partecipare artisti da ogni parte del mondo.

Dopo la cerimonia di apertura si è tenuto un seminario in cui il Presidente della Fondazione ha spiegato il pensiero di Antonio Meneghetti sia come artista che studioso, binomio che in Cina è ritenuto normale al contrario della cultura occidentale che tende a separare questi due ambiti.

Condividi:

Continue reading

Venini, debutta il “Silenzio dei colori”

162

Enrica GoverniWritten by:

Venini, in occasione della “Vendemmia” presenta “Il silenzio dei colori.”. E’ un’azienda in grande spolvero dopo il recente aumento di capitale di 4 milioni di euro sottoscritto interamente dalla famiglia Damiani che nel 2016 ha acquisito la quota di maggioranza della storica vetreria, e detiene oggi oltre l’89% del totale.

Il silenzio dei colori è il nuovo capolavoro d’arte firmato da Matteo Thun, fondatore con Ettore Sottsass del gruppo Memphis. La collaborazione con lui, iniziata da tempo, ha permesso  a Venini di indagare e reinterpretare alcune tecniche di lavorazione a freddo  con caratteristiche simili a quelle dell’esperienza scultorea: il vetro soffiato molato e satinato fino a raggiungere perfezione delle forme e matericità, elementi tipici delle arti plastiche. Matteo Thun afferma: “Da molti anni assisto alle soffiate del vetro muranese, vorrei che la complessità della soffiata stessa producesse arcaicità, proprio come la pittura di inizio Novecento”. Matteo Thun è riuscito a mettere in relazione l’apparente silenzio di certe nature morte con la gestualità silente colma di significati messa in atto dai maestri soffiatori, in una danza perfettamente coordinata, da cui nascono i preziosi vetri Venini. Il tema del silenzio richiama quello del colore in un ossimoro di grande poeticità che ne diventa il titolo stesso: Il silenzio dei colori. Le cromie, ricche di suggestioni, come per magia sono catturate dalla bravura delle mani dei maestri vetrai, le forme esprimono un alto contenuto emozionale raccontando un vissuto di quasi cent’anni di storia della vetreria.

 

 

Condividi:

Continue reading

Premio Ricoh per giovani artisti d’arte contemporanea

109

Enrica GoverniWritten by:

Sono aperte le iscrizioni al Premio Ricoh giunto con successo alla nona edizione, con la collaborazione di Mondadori store. E’ un  concorso rivolto ai giovani artisti di arte contemporanea nati dal 1978 in poi, e iscritti alle varie Accademie d’ ‘arte italiane.

Un prestigioso evento e una bella vetrina in cui i giovani artisti hanno la possibilità di farsi conoscere e apprezzare, di fronte a un palcoscenico di esperti del settore e pubblico.

E’ possibile partecipare al concorso con un’opera che rientri in una di queste 4 categorie: pittura/grafica, fotografia/video, scultura, pop art. L’iscrizione è gratuita.

Sarà decretato un vincitore assoluto, e altri 4 , uno per ogni categoria. Le richieste di iscrizione vanno inviate a info@artrelation.it oppure telefonate al 366 3007627 entro metà novembre 2018. Vi aspettiamo numerosi.

Condividi:

Continue reading

Coding: l’arte d’imparare giocando

219

Written by:

Il MIUR ha avviato proprio in questi mesi una serie di iniziative per sensibilizzare docenti e studenti sul tema del coding.

Come sempre, quando una tendenza educativa diventa prioritaria per il MIUR, il corpo docenti si attiva e cerca approfondimenti e strumenti per adeguarsi ed aggiornarsi. Il primo strumento completo e di immediato utilizzo da parte dei docenti può essere rappresentato quest’anno dal volume “CODING: L’arte d’imparare giocando” (Casa editrice Montabone, edizioni stampate da Digicopy Milano) e, come tale, può essere poi promosso e diffuso presso insegnanti e genitori. La garanzia di affidabilità e la vocazione per l’innovazione, guidano verso l’intento di trasmettere velocemente e capillarmente informazioni di valore e di creare nei prossimi mesi la base del “consenso” e l’interesse reale da parte dei genitori e degli insegnanti per la diffusione della pubblicazione.

Il libro sarà presentato il prossimo 1 dicembre presso la Libreria Bocca di Milano, proprio sotto la Galleria, alla presenza dei curatori, Francesco Wild, developer ed Eugenio Costa, editore.

Previsto un road show internazionale di presentazioni: la prossima tappa dovrebbe essere l’Engadina.
https://www.ibs.it/coding-arte-d-imparare-g…/e/9788894367218

 

Editore: Montabone

Anno edizione: 2018

In commercio dal: 1 settembre 2018

Pagine: 60 p., ill.

Condividi:

Continue reading

Mitutoyo Italiana sceglie Ricoh

52

Written by:

E’ sicuramente un’azienda orientata all’innovazione IT e attenta alle nuove possibilità che possono migliorare i servizi ai clienti e i processi interni. Mitutoyo Italiana, la filiale del leader mondiale nel settore degli strumenti di misura, è impegnata anche nell’ambito del printing e della gestione documentale, elementi centrali della produttività individuale e aziendale.

Racconta Carlo Maletta, IT Manager di Mitutoyo Italiana: «Innovazione, flessibilità nelle attività di stampa e ottimizzazione dei flussi documentali sono state le principali esigenze che ci hanno portato a rivolgerci a Ricoh». Mitutoyo Italiana ha innovato le tecnologie installando dispositivi multifunzione dotati di Smart Operation Panel, un pannello simile a un tablet che semplifica molto le attività. L’obiettivo della flessibilità è stato invece raggiunto grazie a Ricoh StreamLine NX che dà agli utenti la possibilità di inviare in stampa un documento e ritirarlo da qualunque dispositivo, autenticandosi mediante badge, pin oppure con le proprie credenziali di dominio. Continua Maletta: «La soluzione offre numerosi vantaggi, tra cui maggiore sicurezza dei documenti e flessibilità, dato che è possibile ritirare le stampe dal dispositivo in quel momento più libero oppure, nel caso in cui si debba fascicolare o rilegare un documento, utilizzare un sistema con opzioni di finitura». Sempre grazie a Ricoh StreamLine NX, Mitutoyo Italiana è riuscita a ottimizzare i flussi di lavoro integrando i documenti scansiti all’interno di flussi di lavoro digitali. Ricoh Streamline NX permette di inviare i documenti a cartelle di rete direttamente dal pannello multifunzione sul quale sono installate icone personalizzate con informazioni predefinite relative, ad esempio, al formato o all’archivio a cui inviare i documenti. A Ricoh StreamLine NX è stata affiancata la soluzione Ricoh MyPrint con l’obiettivo di ottimizzare le attività dello showroom nella sede di Lainate (Milano). «Al termine delle demo», aggiunge Maletta, «vi è spesso la necessità di stampare i documenti prodotti per consegnarli ai clienti in tempo reale. Per le esigenze di elevata sicurezza tipiche degli showroom aziendali, i dispositivi di questa area non sono parte integrante della rete. Prima del progetto Ricoh, l’unico modo per stampare era salvare i documenti su una periferica USB con tutti i rischi per la sicurezza che questo comportava. Il problema è stato risolto grazie alla funzionalità Kiosk printing di Ricoh MyPrint attivata sul pc dello showroom».

Con un semplice “drag and drop” l’utente carica i file da stampare e, una volta effettuato il login, i documenti vengono processati e possono essere ritirati, sempre mediante autenticazione, da qualunque dispositivo connesso a MyPrint. In questo modo viene garantita la privacy dei test e la disponibilità immediata del risultato per tutti i visitatori dello showroom.

Mitutoyo-italiana

Mitutoyo-italiana

Condividi:

Continue reading

Un Premio per il franchising

50

Written by:

Parte la prima edizione di “Italian Franchising Award”, premio lanciato da Assofranchising, l’Associazione italiana del Franchising, per incoronare le migliori insegne del settore che operano in Italia. Saranno 10 i premi che una giuria di esperti assegnerà ai migliori franchisor italiani il 26 ottobre a Milano, dopo un’attenta valutazione delle candidature ricevute direttamente dalle aziende che concorreranno per aggiudicarsi il primo posto in una delle seguenti categorie:

SVILUPPO FRANCHISING: i tre finalisti saranno i franchisor che hanno aperto il maggior numero di punti vendita in franchising tra il primo gennaio e il 31 agosto 2018;

START-UP FRANCHISING: dietro una grande azienda c’è sempre una grande idea. Ma quale sarà la più innovativa sviluppata in franchising dalle aziende nate dal 2015 in poi?

RECRUITING FRANCHISEE: scegliere il franchisee giusto non è semplice e trovarlo è spesso altrettanto difficile. La giuria di esperti valuterà le campagne di ricerca dei nuovi franchisee messe in campo nel 2018.

FORMAZIONE E ASSISTENZA AL FRANCHISEE: franchisor e franchisee hanno un obiettivo comune: crescere insieme! La formazione iniziale e l’assistenza continuativa agli affiliati sono must imprescindibili del franchising;

CUSTOMER CARE: non sono sufficienti solo un buon prodotto o servizio per soddisfare il cliente finale. Il consumatore oggi chiede e ha diritto a molte attenzioni e per questo la giuria sceglierà il miglior servizio clienti;

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: il negozio del futuro è oggi! Sempre più aziende rinnovano i punti vendita rendendoli più accattivanti grazie alle novità del mondo della tecnologia;

MARKETING E COMUNICAZIONE: quale sarà la migliore campagna del 2018?

BEST IN SHOW: IL PIÙ BELLO DEL SALONE: in occasione del Salone Franchising Milano, di cui Assofranchising è Franchising Association Partner, la giuria valuterà il miglior stand tra gli espositori franchisor;

PREMIO DELLA GIURIA

BEST OF ALL: i presenti alla serata eleggeranno il vincitore assoluto tra tutti i franchisor premiati.

 

L’Italian Franchising Award, ideato e promosso da Assofranchising, rappresenta un concept nuovo ed esclusivo, diverso dagli altri premi di categoria sia per la scelta delle insegne, sia per la partecipazione e la fruibilità gratuita del premio, un ulteriore segnale di autorevolezza e di merito.

Possono concorrere al premio non solo le insegne socie di Assofranchising, ma tutte le insegne franchisor che operano in Italia.

La serata di premiazione si terrà presso Palazzo Giureconsulti in occasione del Salone Franchising Milano.

 

Spiega Italo Bussoli, Presidente di Assofranchising: «Abbiamo voluto essere una voce fuori dal coro creando un Premio diverso, istituzionale e autorevole, riconoscendo anche la dinamicità e la diversità del mondo del franchising, un settore in grado di favorire l’incontro di grandi aziende affermate con giovani imprenditori emergenti. Come Associazione ci occupiamo di tutelare gli interessi di tutte le insegne e degli affiliati che operano nel nostro paese. Per questo motivo al premio potranno partecipare tutte le aziende che fanno franchising e non unicamente i Soci».

 

Il 2017 è stato l’anno da record per il settore. Come emerge dal Rapporto Assofranchising 2018, il giro d’affari in Italia vale 24,545 miliardi di euro con un +2,6% rispetto al 2016. In crescita anche i punti vendita, +1,9% rispetto all’anno precedente, e gli addetti occupati che nel franchising trovano terreno fertile segnando un +2,0%. A livello regionale, la Lombardia si conferma l’area in cui sono presenti più insegne (256), seguita dal Lazio (104) e dalla Campania (89).

Anche il primo semestre 2018 sembra confermare questo trend di crescita. L’Italia rappresenta un paese dal potenziale molto alto essendo, al momento, il franchising in Italia solo il 7% del mercato del commercio al dettaglio. Le prospettive di espansione, dunque, sono davvero interessanti.

Condividi:

Continue reading