Fashion & Lusso

Carlo Pignatelli celebra con successo i 50 anni della Maison

78

Pietro OrsineriWritten by:

Carlo Pignatelli in occasione del 50mo anniversario della Maison lancia una collezione “Cerimonia Uomo 2019” davvero inedita.
Creatività ed eccellenza caratterizzano da sempre il suo stile che unito ad un appeal deciso sono piena espressione del suo talento, e in questa ultima serie di capi si intravvede, in particolare, una rilettura della tradizione in chiave decisamente contemporanea.
Abiti sartoriali rigorosamente “Made in Italy”, sia per il guru che per lo smoking sciancrato e il frac corto, in colori e nuance raffinate come ebano, avorio, blu sfumato nelle tonalità marine e notturne, prodotti con tessuti caratterizzati da fantasie jacquard illuminate da bagliori metallici intessuti sui pattern floreali stilizzati.
Protagonista, come in tutte le altre creazioni di Carlo Pignatelli la giacca dalle proporzioni calibrate, con rifiniture e dettagli preziosi -ricami e accessori gioiello con cabochon incastonati- che ridefiniscono ed evidenziano revers e abbottonature.
Il risultato sono abiti esclusivi di ispirazione moderna che definiscono e valorizzano la personalità di chi li indossa.

Condividi:

Continue reading

Damiani realizza un’opera d’arte creata da Barry X Ball

151

Enrica GoverniWritten by:

Di Enrica Governi

La nuova scultura di Barry X Ball realizzata da Damiani sarà esposta nella storica Villa Menafoglio Litta Panza a Varese, fino al 9 dicembre 2018,  in occasione della prima retrospettiva dedicata allo scultore californiano e sarà intitolata “The end of history”.

L’ opera d arte, in argento, riproduce e in scala 1:2 la testa di Matthew Barney ( nato il 25 marzo 1967) il performance artist, regista e scultore statunitense, autore del pluripremiato ciclo di The Cremaster Cycle.

Già dal 2015 l’artista aveva affidato a Damiani la realizzazione della scultura dedicata a Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco.

Gli artigiani della Maison hanno lavorato oltre 4 mesi per realizzare nella scultura uno straordinario pizzo modellato  sulla sagoma disegnata dall’artista in un delicato equilibrio fra pieni e vuoti, fra superfici lucide e opache, esaltato dall’alternanza fra dettagli dorati e rodiatura nera al rutenio.

“Siamo contenti di collaborare un’altra volta con Barry X Ball perché crediamo nel valore assoluto della sua arte: la realizzazione di quest’opera è stata una grande sfida, un’occasione importante per esprimere ancora una volta le nostre competenze. L’artigianalità legata al Made in Italy è un valore che da quasi cent’anni promuoviamo con orgoglio nel mondo, realizzando opere uniche e di grande prestigio”, ha commentato Giorgio Damiani, Vicepresidente del gruppo Damiani.

Barry X Ball è noto non solo per l’utilizzo di tecniche di lavorazione d’avanguardia, ma anche per la sua spiccata passione per gli artisti del Rinascimento Italiano.

 

Condividi:

Continue reading

Los Angeles, Oscar 2018: Giada Colagrande indossa Damiani

214

Enrica GoverniWritten by:

 

Giada Colagrande, la regista e attrice italiana, durante la Cerimonia degli Oscar 2018 a Los Angeles,  affiancata dal marito Willem Defoe candidato come migliore attore non protagonista per il film “Un sogno chiamato Florida”, ha indossato gioielli Damiani: orecchini ed anello collezione Eden in oro bianco e diamanti, collier e bracciale Masterpiece Eden in oro bianco e diamanti.

Condividi:

Continue reading

Add e CarrerBikes “pret-à-porter” in coppia

567

Enrica GoverniWritten by:

Il flagship store Add di Corso Venezia a Milano, lancia la nuova linea di pret-à-porter per il Fuorisalone 2017 appena trascorso, abbinata alle biciclette Garda ( uomo) e Dolce Vita (donna) di CarrerBikes in versione e-bike.
Duchesse e organza connotano la collezione Spring/ Summer 2017 Add, che viene presentata nelle varie gamme del luminoso bianco, colore dominante che ne valorizza stile e volumi.
Le biciclette CarrerBikes, con un leggero telaio in legno di rovere realizzato a mano da abili maestri d’ascia, affiancano l’alto di gamma personalizzabile dei modelli sportivi Bibione, Valgrande, Maranello e Milano, e della city bike Iroko (carrerbikes.it).
Alcune tecniche di costruzione che riguardano il telaio hanno permesso di mettere a punto sistemi di incollaggio più performanti (gli stessi che hanno rivoluzionato l’utilizzo del legno nel settore industriale ottenendo un materiale resistente ed estremamente affidabile), riducendo sia i tempi di realizzazione che i costi.

Condividi:

Continue reading

“Kartell à la mode” by Paula Cademartori in anteprima alla Rinascente di Milano

743

Enrica GoverniWritten by:

Presentata in grande spolvero alla Rinascente di Milano l’ anteprima della collezione P/E 2017 di “Kartell à la mode by Paula Cademartori”, nell’ambito di #EnjoyTheFrontRow, un progetto di ampio respiro che dedica cinque giorni di sfilate ed eventi ad alcuni dei  brand più cool del fashion.

La  collezione, composta da un sandalo e una borsa in colori a dir poco esplosivi è ispirata al paradiso tropicale della città carioca, il Giardino Botanico di Rio de Janeiro.

 

I fiori sono il tema dominante sia della borsa Parati realizzata in plastica a iniezione e giocata su motivi di traforo con due mani unite a formare un cuore, richiamo al tema dell’amore universale, e anche del sandalo Claudia, che gioca sull’ effetto bicolore.

 

La divisione Kartell à la mode, attiva dal 2008 grazie alla collaborazione con Paula Cademartori, arricchisce così la sua offerta di prodotti grazie alla partnership con i marchi di punta del mondo del fashion.La nuova linea di accessori sarà disponibile nei negozi e sui canali di vendita online a partire da gennaio 2017.

 

Condividi:

Continue reading

Versace: “Seven bags for seven Cities”

823

Enrica GoverniWritten by:

Versace lancia “Limited edition palazzo Empire”. E’il risultato di un progetto di respiro internazionale, “Seven Bags for Seven Cities”, un concorso indetto da Versace che ha visto partecipare persone da tutto il mondo, e i cui partecipanti sono stati invitati ad esprimere la loro creatività, catturando una foto del loro monumento preferito in sette importanti città  del mondo: Pechino, Parigi, Hong Kong, Milano, San Paolo e Tokyo.

Le foto vincitrici, sono state in seguito “riprodotte” dalle sapienti mani degli “artigiani” su alcune borse Versace, dando vita così alla  “Limited Edition Palazzo Empire”, veri e propri pezzi unici da indossare, che celebrano varie metropoli.

I vincitori, a Settembre, saranno invitati alla sfilata Versace Donna Primavera Estate 2017 a Milano.

Un numero limitato di borse della collezione Seven Bags For Seven Cities sarà disponibile nelle seguenti boutiques:

Pechino, Shop D4027, 4/F, SKP, 87 Jianguo Road, Chaoyang District

Hong Kong, Shop G122, Ground Floor, Gateway Arcade

Milano, Via Montenapoleone, 11

New York, 647 Fifth Avenue

Parigi, Avenue Montaigne, 45

San Paolo, Av. Brigadeiro Faria Lima, 2232

Tokyo, 6-7-12, Ginza

Info: palazzoempire.versace.com

 

Condividi:

Continue reading

“Belle epoque” di Damiani, la collezione iconica di anelli con il sistema “eternal comfort”

1611

Enrica GoverniWritten by:

La collezione Belle Époque Damiani si ispira al magico periodo storico in cui euforia, ottimismo e lusso si fondono con nuove esperienze artistiche e culturali.

La caratterizzano l’oro bianco unito a diamanti, zaffiri, rubini e smeraldi enfatizzati da riquadri brillanti che esaltano i cromatismi delle pietre preziose.

Gli anelli della collezione “Belle Époque” sono cinque, e tutti dotati da un sistema di adattabilità, Eternal comfort, che grazie al movimento e alla precisione di cuscinetti interni alla corona dell’anello consente una vestibilità perfetta.

Si adattano perfettamente alle dita di ogni donna, assecondando la variazione delle loro dimensioni, dovute spesso ai cambi di stagione e agli anni che passano. E’un sistema innovativo, in grado di aumentare e diminuire il diametro fino ad un paio di taglie, mantenendo inalterato lo stile degli anelli.

Fanno parte della collezione Belle Epoque anche quattro paia di orecchini in oro bianco, in parure con gli anelli, con diamanti bianchi, black, zaffiri, rubini e smeraldi.

Condividi:

Continue reading

Transition: una palette di 7 colori “cool” per le nuove lenti fotocromatiche

1402

Enrica GoverniWritten by:

Non più solo noiose lenti trasparenti per la correzione visiva, ma una succulenta palette di 7 colorazioni Transitions®, zaffiro, ametista, ambra e Smeraldo che, unite alle tre tonalità Iconic – grigio, Caffé e verde grafite rivoluzionano il concetto degli occhiali per il viso delle donne.
Queste nuove lenti, leggerissime, chiare in partenza, ma che si scuriscono in presenza di raggi UV adattandosi ai continui cambiamenti di luminosità, donano glamour, oltre ad una visione nitida.
Transitions® inoltre ha scelto Sephora come partner, che ha creato ad hoc un make up d’effetto, la  “Color Style Guide” che, tenuto conto dei tratti somatici, si coordina con le nuance delle nuovissime lenti Style Colors Collection. Non è altro che un invito a vivere in chiave beauty la scelta della lente.

Di Federica John

Condividi:

Continue reading

Ermanno Scervino e la capsule “Walking Glam” le nuove sneaker glitterate oro e argento

624

Enrica GoverniWritten by:

In occasione della sponsorship della Nazionale di Calcio Italiana, Ermanno Scervino lancia la “Walking glam limited edition”, una capsule collection di sneaker da donna e da uomo.
Per lei la versione glamour, glitter oro e argento, per lui sportiva, in pelle bianca.
Frutto della continua innovazione  che prevede anche nuovi accostamenti di materiali la capsule Walking Glam coniuga glamour e sport,
eleganza e funzionalità. A partire da  questo mese di giugno sarà disponibile in esclusiva nei punti vendita di Ermanno Scervino di Miami, Londra, Shanghai, Firenze, Roma, Milano, Parigi e Napoli e sul sito
www.ermannoscervino.it.
Ermanno Scervino commenta: “Il vero protagonista di questa limited edition è il connubio fra glamour
e sport che si traduce in un prodotto altamente tecnico ed artigianale”

Condividi:

Continue reading

“Respect nature”, il denim attento all’ambiente

681

Written by:

Italdenim, uno tra i principali produttori del settore, lancia una nuova linea tinta con pigmenti naturali e trattati al Chitosano.

Italdenim, azienda di Inveruno, vicino a Milano, conta attualmente 150 dipendenti che lavorano in uno stabilimento di circa 40.000 metri quadri, in cui vengono svolte tutte le fasi di lavorazione del denim e dove l’attenzione nei confronti dell’ambiente è alta. E non si tratta di dichiarazioni di principio: questa sensibilità ecologisra si è concretizzata nella costruzione di un modernissimo impianto di cogenerazione che ha permesso di ridurre drasticamente le emissioni di CO2(-7milioni di kg a fine 2015), attraverso il recupero di energia termica.

L’azienda ha registrato nel 2015 un fatturato di 20 milioni di euro, realizzato per il 40% in Italia e per il 60% all’estero.

«Con Respect Nature», spiega Gigi Caccia, titolare di Italdenim, «abbiamo proposto una nuova linea che offre la possibilità di indossare un tessuto denim dalle nuance naturali, prodotto secondo i più elevati standard di eco sostenibilità, grazie alla capacità del Chitosano di svolgere una funzione di fissatore naturale del colore».

Ma cosa è il Chitosano? Si tratta di un polimero di origine organica e rinnovabile, ottenuto dalla lavorazione degli scarti alimentari dei crostacei, che consente di ridurre drasticamente sia il consumo di acqua che quello di energia e permette di abbattere l’uso di detergenti, sbiancanti e altri agenti chimici.

«Ci siamo guadagnati il certificato no- tox Green Peace. Con l’impegno Detox, Italdenim raccoglie la sfida di eliminare le sostanze pericolose dalla produzione dei jeans», continua Caccia, «grazie a questo procedimento, il tessuto grezzo può essere tinto esclusivamente con pigmenti naturali, ottenendo colori inediti, livelli di solidità, durata e brillantezza, senza l’utilizzo di agenti chimici. Ma soprattutto, si riduce a zero il consumo di acqua».
Gli estratti con cui la tela viene tinta si ottengono attraverso un processo naturale ed ecologico, facendo bollire le parti di pianta tintoria in acqua e poi filtrando il composto. «I pigmenti che conferiscono ai tessuti Respect Nature le loro particolari colorazioni sono estratti da diverse piante tintorie, come il Castagno,l’Acacia Catecù, la Robbia, il Campeggio, la Reseda e, ovviamente, l’Indaco» conclude Caccia.

Condividi:

Continue reading