Fashion & Lusso

Venini festeggia 100 anni con una limited edition del Veronese

150

Enrica GoverniWritten by:

Recentemente entrato a far parte del gruppo Damiani, Venini celebra il suo primo centenario e si riconferma protagonista della storia contemporanea della laguna. Era il 1921 quando l’avvocato milanese Paolo Venini e l’antiquario veneziano Giacomo Cappellin avviarono una fornace, che fin da subito si distinse nella lavorazione d’eccellenza del vetro. Per festeggiare questo importante anniversario, la vetreria ha scelto di omaggiare ciò che la rende unica al mondo, lanciando una limited edition di cento pezzi della sua opera più iconica, il vaso Veronese, aggiungendo 3 tinte inedite che si aggiungono alla palette di colori, il rosa cipria,  il verde rio,  il rosso sangue di bue.

Il Veronese, infatti, è stato soffiato per la prima volta nel 1921 per volontà di Vittorio Zecchin, pittore e direttore artistico della fornace fino al 1925, che era rimasto affascinato da un dettaglio dell’Annunciazione della vergine dipinta nel 1580 da Paolo Veronese, da cui prende il nome. L’opera custodita tuttora presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, presenta infatti un vaso in vetro trasparente, attraversato da un fascio di luce e caratterizzato da una forma bombata, che accoglie un tralcio di rovo con le sue more: un elemento fortemente simbolico che esprime la vitalità e la prosperità che hanno accompagnato i primi cent’anni di storia di Venini.

Nel corso dei quali Venini ha custodito e interpretato un patrimonio artistico unico, che affonda le proprie radici nella cultura veneziana del 1200, dando vita a opere inedite capaci di fondere i profondi valori della tradizione con il fascino dell’ contemporanea.

Nel corso di questi cent’anni di storia e passione, Venini ha custodito e interpretato un patrimonio artistico unico, che affonda le proprie radici nella cultura veneziana del 1200, dando vita a opere inconfondibili e capaci di fondere i profondi saperi della tradizione con il fascino dell’estetica contemporanea. Recentemente questo marchio di eccellenza è entrato a far parte del Gruppo Damiani, che con le sue creazioni promuove a livello internazionale i profondi valori del Made in Italy, della Bellezza e del Savoir Faire. Sono lieta che Venini abbia raggiunto questo importante traguardo: una pietra miliare che apre le porte a un nuovo secolo di arte e design, innovazione e avanguardia creativa afferma soddisfatta Silvia Damiani, Presidente di Venini e Vicepresidente del Gruppo Damiani.

Dal Museo  Venini le prestigiose opere artistiche approdano ai più prestigiosi spazi espositivi italiani ed esteri, il Metropolitan Museum e il MOMA di New York, la Fondazione Cartier e il Centre Georges-Pompidou di Parigi, il Victoria and Albert Museum di Londra, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, l’Österreichisches Museum für angewandte Kunst di Viennna, il Musée des Beaux Arts di Montréal, l’Eretz Museum di Tel Aviv, il Watari Museum of Contemporary Art di Tokyo, lo Shanghai Museum of Glass, la Triennale di Milano, il Museo del Vetro di Murano.

Condividi:

Continue reading

Four Seasons hotel Milano riprende il sunday brunch con il “Lead with care”

689

Enrica GoverniWritten by:

“Dal 20 settembre siamo entusiasti di poter di nuovo offrire il nostro brunch domenicale” afferma la general manager Andrea Obertello, forti anche del protocollo “Lead with care”. Di cosa si tratta? Un programma che garantisce sicurezza assoluta ai clienti e al nostro persoonale, aggiornato con le ultime disposizioni sanitarie stilate dal Ministero della salute nella lotta al contrasto del COVID-19″.

E aggiunge: “Tutto il nostro team ha lavorato per continuare a garantire la stessa atmosfera che ha reso il nostro brunch così tanto amato, e “l’experience” rimarrà del tutto invariata”.

Il brunch domenicale invita quindi a trascorrere ore di relax con i propri cari, gustando piatti caratteristici della tradizione del “Made in Italy” curati dal nostro chef Fabrizio Borraccino”, che include primi piatti, selezione di salumi e formaggi, arrosti, gelati artigianali creati dal “pastry Chef Daniele Bonzi “ , cocktail d’autore e tanto altro ancora.

l’offerta è completata da musica dal vivo e, se lo si desidera, da un servizio di baby sitting gratuito per le famiglie.

Dal 20 di settembre, tutte le domeniche dalle 12,15 alle 15.

Condividi:

Continue reading

Abitare l’arte

428

AvatarWritten by:

Scegliere una residenza d’arte significa operare a stretto contatto con le realtà sociali e culturali dei territori, per incidervi attraverso il recupero di valori e la promozione di nuove pratiche e azioni partecipate. S’intende porre l’attenzione nei confronti di una modalità civica di fare arte e di concepire la residenza artistica, sottolineando il significato dei processi che l’artista può innescare nel tessuto sociale producendo opere e operazioni capaci di stimolare riflessioni etiche e nuove opportunità.

Questo libro di prossima uscita (edito da Montabone editore) vuole promuovere una storica Torre del Bramantino, nel quartiere San Nazaro al Brolo a Milano, antica sede del governo della Città, adiacente al Mausoleo di Trivulzio, sempre progettato dal Bramantino. Tramite un progetto artistico, diretto e coordinato dall’Associazione Città&Tempo Onlus, che conta diversi artisti tra i propri soci e che ha come obbiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Italia. 

L’immobile, dunque, nella sua riqualificazione sarà realizzato con un approccio green e di economia circolare. Inoltre, le pareti interne saranno rivestite da un apposito tessuto anti onde elettromagnetiche, dove all’interno risiederanno sofisticati e innovativi dispositivi per sanificare ambienti, abiti e persone contro virus. Così, dal Bramantino e la sua torre un modo di vivere l’arte abbinata a grande comfort e attenzione all’ambiente.


Ecco, invece, il link YouTube del modello 3D della Torre KA: Clicca qui

Condividi:

Continue reading

Ermanno Scervino, arriva Sofia Ciucchi

671

Enrica GoverniWritten by:

Sofia Ciucchi assume il ruolo di Direttore Generale della Ermanno Scervino, in riferimento e in collaborazione con il presidente e amministratore delegato Toni Scervino.

Sofia Ciucchi, 52 anni,  fiorentina, laureata in economia all’Università Bocconi di Milano, ha una lunga carriera nel settore lusso e accessori, prima per vent’anni nel gruppo Ferragamo, fino a ricoprire il ruolo di Vice Direttore Generale, e negli ultimi tre anni a capo dell’ azienda di pelletteria Il Bisonte, di cui ha curato il rilancio con il fondo di private equity inglese Palamon.

“Iniziamo a collaborare con Sofia con il suo ingresso nel nostro CdA a novembre, commenta Tony Scervino, lavorando intensamente per far crescere l’azienda nei prossimi anni preparando la squadra: ora è arrivato il momento di decollare. Abbiamo ridefinito le priorità strategiche e le linee di sviluppo in termini di prodotto e di mercati. Nonostante l’emergenza covid 19 ancora in corso, ci siamo rafforzati sul merchandising e sullo stile per le categorie di prodotto che vogliamo migliorare, in primis maglieria e accessori con una particolare attenzione ai progetti e ai contenuti digitali. La prossima uscita di collezione Resort 2021 è prevista per i primi di luglio, e la presentazione avverrà in una showroom sia fisica che virtuale. Da mesi stiamo lavorando con Ermanno Scervino ad una creatività ricca, che esprime appieno il DNA del nostro marchio, declinata in diversi temi e gruppi di consegna, per meglio rispondere alle esigenze dei diversi canali distributivi e coprire con molte novità la stagione di vendita nei negozi, che va da dicembre a luglio. Un progetto speciale a cui teniamo molto riguarda la nuova linea di borse, per il lancio della quale abbiamo sviluppato una bellissima iniziativa di marketing, di cui posso solo anticiparvi che coniugherà in modo innovativo e originale la nostra idea di bellezza, femminilità e  sostenibilità. La collezione Ermanno Scervino e la linea della Lingerie&Beachwear saranno presentate a luglio con questa nuova formula, mentre la linea Ermanno, che stiamo riposizionando strategicamente, verrà presentata a settembre. Infine, abbiamo appena firmato un contratto di licenza per affidare la nostra linea Junior alla Gimel, azienda che ci corrisponde per il suo approccio alla qualità del prodotto e per la filiera tutta Made in Italy, con l’obiettivo di sviluppare assieme un progetto di bambino speciale, raffinato e un po’ couture, in coerenza con la creatività del nostro marchio”.

Condividi:

Continue reading

Montecarlo fashion week in streaming

549

Enrica GoverniWritten by:

La Monte-Carlo Fashion Week non si ferma e, in tempi di quarantena, si trasferisce sui social per fare sentire la propria presenza e quella dei suoi protagonisti lanciando il progetto “2020 MCFW SERIES A CONVERSATION WITH…”

Un palinsesto di incontri in diretta streaming che riunisce i protagonisti della kermesse monegasca del passato, del presente e del futuro proprio nei giorni in cui sarebbe dovuta andare in scena la sua ottava edizione – proponendo un modo alternativo e sicuro di vivere e di fruire la moda.

 

Nel corso di live Instagram sul canale @montecarlofashionweek, orchestrati da Federica Nardoni Spinetta, ideatrice della manifestazione e Presidente e Fondatrice della Chambre Monegasque de la Mode, le diverse personalità della fashion industry esploreranno temi culturali e di costume, si confronteranno sullo stato dell’arte della moda e ipotizzeranno i possibili scenari futuri.

 

In questa situazione di emergenza si sono imposte una serie di riflessioni” ha commentato Federica Nardoni Spinetta. “Dalla sostenibilità alla razionalizzazione della produzione passando per la creatività fino alle conseguenze della pandemia: la moda non si ferma e si confronta su un nuovo capitolo del suo futuro in una maniera interattiva”.

 Il dato comune che accompagnerà, come sempre, i partecipanti della kermesse è il loro impegno in materia di sostenibilità, di etica e di consapevolezza: una vera e propria eco awareness che si traduce in quell’atteggiamento rispettoso dell’ambiente e per l’ambiente che fa sempre la differenza soprattutto nel momento attuale, riflettendo l’esigenza di un cambiamento oggi più che mai necessario.

Gli incontri – che si svolgeranno dal 14 al 18 maggio – verranno inaugurati da Pauline Ducruet, figlia di S.A.S. la Principessa Stephanie di Monaco e fondatrice del brand genderless Alter. A seguire sono attesi altri nomi in un ricco programma che verrà svelato a breve e che vedrà l’alternarsi di talk ad altri di anteprime delle nuove collezioni.

Inoltre sono previste iniziative per evidenziare il carattere di scouting della manifestazione e sottolineare quanto fatto dai brand con veri e propri premi, i famosi MCFW Fashion Awards, che hanno caratterizzato le edizioni precedenti della kermesse. Tra i brand che parteciperanno agli incontri digital, verrà scelto dal board della Chambre Monégasque de la Mode quello che si sarà distinto in materia di sostenibilità e che sarà premiato con il MCFW Fashion Award Digital Sustainable Brand.

Per partecipare, i brand sostenibili sono quindi invitati ad esprimere la loro mission e la loro visione innovativa in un video e che sarà diffuso sui canali social della Monte-Carlo Fashion Week grazie al quale potranno godere di una piattaforma capace di dare loro estrema visibilità e di beneficiare della partnership con Fashion Channel che proporrà il materiale visivo sul suo canale YouTube. Un’occasione unica che vedrà una menzione particolare per i più talentuosi che saranno premiati con un award dedicato.

Condividi:

Continue reading

Lamborghini produce mascherine per l’emergenza

585

Enrica GoverniWritten by:

 

Automobili Lamborghini, leader nel mondo per le sue auto, riconverte alcuni reparti del suo stabilimento produttivo a Sant’Agata Bolognese (Bo)  per la produzione di mascherine chirurgiche e visiere protettive mediche in favore del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, impegnato nella lotta alla pandemia di Covid-19, in collaborazione con l’Università di Bologna.

Il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche si occuperà infatti dei test di validazione dei dispositivi sanitari realizzati da Lamborghini, prima della consegna in struttura.

Presso la selleria, il reparto di solito dedicato alla realizzazione degli interni e delle personalizzazioni delle Lamborghini, verranno realizzate 1.000 mascherine al giorno. Contemporaneamente, all’interno dello stabilimento di produzione compositi e presso il reparto di Ricerca e Sviluppo verranno realizzate ogni giorno 200 visiere protettive mediche in policarbonato con l’uso di stampanti 3D.

Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini, commenta: “In un momento di emergenza come questo, ci sentiamo di dover dare un contributo concreto. Abbiamo così deciso di supportare l’Ospedale S. Orsola-Malpighi, istituzione con cui da anni abbiamo un rapporto di collaborazione, sia per quanto riguarda la consulenza per la promozione dei programmi di tutela della salute delle nostre persone, tramite professionisti del Policlinico, sia su progetti di ricerca. È con l’unione e il sostegno di chi è tutti i giorni in prima linea nella lotta a questa pandemia, che vinceremo insieme questa battaglia.”

Inoltre, in segno di unità e sostegno all’intera Nazione, che sta affrontando l’emergenza Covid-19, Lamborghini illumina ogni sera gli edifici dello storico stabilimento di Sant’Agata Bolognese con il nostro tricolore.

Condividi:

Continue reading

Carlo Pignatelli e Charity stars per #VinciamoNoi contro Covid-19

581

Enrica GoverniWritten by:

 

A sostegno delle strutture sanitarie che combattono in prima linea  l’emergenza sanitaria contro Covid -19 diventata ormai pandemia, lo stilista torinese  Carlo Pignatelli scende in campo per dare il suo aiuto.

Come? Aderendo all’asta organizzata da Charity stars con la campagna #VinciamoNoi nata per raccogliere fondi da destinare al sistema sanitario nazionale per la creazione di posti di terapia intensiva, per finanziare l’acquisto di apparecchiature di ventilazione, e per fornire concrete risorse alle unità di soccorso impegnate nell’emergenza quotidiana.

Carlo Pignatelli ha cosi deciso di mettere all’asta, che inizierà il 19 di marzo e terminerà l’1 di aprile il total look indossato da Achille Lauro sul palco del festival di Sanremo nel 2019.

E’ uno smoking in luminoso shantung di seta, un capo che rispecchia quell’eccellenza del made in Italy e quel “taylor made” che distingue e caratterizza lo stile della maison sin dalla sua nascita.

Per partecipare all’asta sarà sufficiente raggiungere il link dedicato all’iniziativa,  www.charitystars.com/AchilleLauro e fare la propria offerta.

 

 

Condividi:

Continue reading

Los Angeles, Damiani brilla alla notte degli Oscar

525

Enrica GoverniWritten by:

 

La preziosa parure Mimosa e l’anello Notte di San Lorenzo in oro bianco di Damiani  per la serata di premiazione è stata indossata, in grande spolvero, dall’’attrice Cho Yeo-Jeong, attrice del film coreano “Parasite” (Bong Joon-ho, Kwak Sin-ae)vincitore dell’ Oscar 2020, a Los Angeles.

Condividi:

Continue reading

MILANO MODA DONNA FALL/WINTER 2020/21 ai blocchi di partenza

514

Enrica GoverniWritten by:

 

Milano, 4 febbraio 2020, a Palazzo Marino, presenti Carlo Capasa, Presidente della CNMI e Cristina Tajani, assessore alle politiche per il lavoro, commercio moda e design, è andata in onda la conferenza stampa di presentazione di Milano moda donna Autunno/inverno 2021 (18/24 febbraio 2020).

Prevede 56 sfilate, 96 presentazioni, 2 presentazioni su appuntamento e 34 eventi in calendario, di cui 27 eventi moda e 7 eventi culturali moda per un totale di 188 appuntamenti.

“Dalla Cina mancheranno circa un migliaio di persone, ci sarà solo qualche centinaio di cinesi che per un qualche motivo vivono gia in Italia, in Europa o negli Stati Uniti, ma, di fatto, tutti i cinesi nostri partner che dovrebbero arrivare dalla Cina non riusciranno ad esserci, perché le frontiere sono chiuse, le aziende anche, per cui riusciranno ad essere presenti solo quelli che, ripeto, vivono già da tempo in Europa o negli Stati Uniti”. “Ci sarà solo una sfilata di un brand cinese martedì,  il cui titolare vive e produce fuori dalla Cina” afferma Carlo Capasa.

La fashion week sarà aperta martedì 18 febbraio, con l’inaugurazione del Fashion Hub che sarà ospitato per la prima volta presso La Permanente. Durante la serata sarà presentata la campagna “China, we are with you”, raelizzata da Camera Nazionale della moda italiana con la finalità di costruire  un ponte tra i nostri 2 paesi, portando la Milano fashion week in Cina attraverso il live streaming e contenuti speciali, per dare un segnale di vicinanza e positività n questo momento di difficoltà per la Cina”

Condividi:

Continue reading

“Fay Archive”, un brand all’avanguardia

1158

Enrica GoverniWritten by:

Passione, talento, storia, tutti racchiusi in una capsule di successo, “Fay Archive” “un brand nel brand” come la definisce Michele Lupi, il “men’s collections visionary” del gruppo Tod’s , che l’ha creata di recente in collaborazione  con Alessandro Squarzi, figura carismatica nel mondo del fashion.

Un progetto maschile che sta riscuotendo molti consensi anche presso il pubblico femminile: è costituito da 5 pezzi iconici per l’inverno e altrettanti per l’estate, in cui originalità e autenticità del marchio Fay sono valorizzate dalla versione contemporanea delle classiche giacche “da lavoro” dei pompieri americani del Maine (USA), scoperte negli anni ‘80 da Andrea e Diego della Valle.

 

“Una rivisitazione del Dna della griffe, fedeli al Made in Italy ma con un occhio allo spirito vintage Usa: i capi Fay, con i caratteristici quattro ganci distintivi che li connotano da sempre, sono degli evergreen.

“Fay Archive” offre capi adeguati alle differenti stagioni e temperature. Qualche esempio? Giubbotti in canvas di cotone pronti a tresformarsi per l’inverno in capi caldi e confortevoli, con l’ interno in orsetto reversibile, o comodi parka e lunghi trench imbottiti dotati di fodere in pile con tinte a contrasto.

“Siamo riusciti ad ottenere un giusto  equilibrio dall’ unione tra lo spirito degli ‘american worker’ e lo chic innato degli uomini italiani” afferma Michele Lupi soddisfatto.

 

Condividi:

Continue reading