Economy

Normative e sostenibilità: fattori chiave per il digitale

54

Written by:

Dal nuovo studio di Ricoh “Designed for Tomorrow” che ha coinvolto 2.550 manager di tutta Europa è emerso che le aziende non considerano più le normative un collo di bottiglia, come avveniva invece in passato. Infatti, oltre la metà degli intervistati (52%) afferma che le regolamentazioni siano un fattore chiave nell’era digitale.

Il 55% ritiene che le normative sulla privacy come il GDPR siano un punto di partenza per migliorare l’organizzazione aziendale.   I benefici della compliance si estendono anche alla sostenibilità: il 56% del campione d’indagine considera le regolamentazioni ambientali, come ad esempio l’Accordo di Parigi, una possibile strada verso il progresso.

Inoltre, il 67% dei manager prevede di investire in tecnologie smart ed ecosostenibili e questo indica una crescente consapevolezza di come persone, pianeta e profitti siano tre aspetti interconnessi che possono essere migliorati adottando pratiche di business sostenibili.

La ricerca mostra inoltre come l’82% delle imprese stia investendo in innovazione IT, con il 66% che considera il cambiamento tecnologico come un’opportunità anziché una sfida. Un’analoga percentuale (63%) è convinta che l’IT sia fondamentale per essere conformi alle normative, riconfermando così il concetto per cui aspetti che per lungo tempo sono stati considerati come ostacoli si stanno rapidamente trasformando in leve imprescindibili per la crescita.

Racconta David Mills, CEO di Ricoh Europe, spiega: «Oggi più che mai i manager sono ritenuti responsabili del successo della propria azienda e devono far fronte a un contesto in costante cambiamento.

Allo stesso tempo si stanno sempre più rendendo conto dei vantaggi derivanti dallo sviluppo di un business basato su aspetti quali sicurezza, privacy e sostenibilità ambientale. Grazie alle nuove tecnologie i manager possono trasformare la compliance normativa da problematica a opportunità, facendo in modo che le regolamentazioni migliorino l’efficacia organizzativa.

Le aziende riconoscono dunque i molteplici vantaggi derivanti dall’utilizzo di dispositivi intelligenti per incrementare la produttività, anche grazie alla semplicità di utilizzo offerta da queste tecnologie, alla maggiore sicurezza delle informazioni e alla sostenibilità ambientale».

Condividi:

Continue reading

Buyers Lab Award 2019

40

Written by:

Nell’ambito dei “Winter Pick Award 2019” di Keypoint Intelligence-BLI, il nuovo multifunzione intelligente a colori A3 Ricoh IM C4500 è stato premiato come Outstanding 45-ppm Colour Copier MFP per le performance in termini di qualità e affidabilità. Particolarmente apprezzato durante i test è stato il pannello Android touchscreen (Smart Operation Panel) che facilita l’utilizzo delle funzionalità e può essere personalizzato con numerose App. Ricoh IM C4500 offre una velocità di stampa di 45 ppm ed integra funzionalità di scansione, copia e fax, opzioni di finitura e supporto per il mobile printing. La soluzione si interfaccia con la piattaforma Always Current Technology di Ricoh che rende disponibili aggiornamenti costanti e ulteriori funzionalità, in modo che le tecnologie possano evolvere di pari passo con le esigenze delle aziende. Per tutta la nuova serie Ricoh IM, la tecnologia Ricoh Intelligent Scanning è stata nominata Outstanding Achievement in Innovation, anche grazie alla possibilità di gestire la scansione di documenti di piccole dimensioni e di eliminare gli sfondi colorati dei documenti per migliorarne la leggibilità.Racconta David Sweetnam, Director of Research and Lab Services EMEA/Asia, Buyers Lab, : «Grazie alla capacità di realizzare ambienti di lavoro digitali e di sviluppare soluzioni a supporto, Ricoh si è aggiudicata due riconoscimenti Gold per il multifunzione a colori Ricoh IM C4500 e per l’innovazione nell’ambito delle tecnologie per la scansione. Ricoh offre ai propri clienti e partner di canale il valore aggiunto derivante da soluzioni personalizzabili e scalabili, in grado di rispondere alle specifiche esigenze delle aziende».Buyers Lab, laboratorio indipendente per i testi di sistemi e soluzioni di stampa, ha premiato le innovazioni di Ricoh a seguito di approfondite analisi delle specifiche tecniche. Dice Olivier Vriesendorp, Vice President Product Marketing, Ricoh Europe: «Questi premi rappresentano per noi l’ulteriore riconoscimento della nostra leadership nello sviluppo delle migliori tecnologie. Soluzioni sicure e adattabili abbinate a servizi personalizzabili sono alla base della nostra offerta per il Digital Workplace. Vogliamo aiutare i nostri clienti ad entrare nell’era digitale grazie a soluzioni che consentano di cogliere nuove opportunità di efficienza».

Per saperne di più

Keypoint Intelligence è un punto di riferimento nel mercato della stampa digitale. Grazie a strumenti all’avanguardia e ad una conoscenza approfondita del settore, Keypoint Intelligence è in grado analizzare in dettaglio i dati per offrire alle aziende una conoscenza imparziale e tutti gli strumenti necessari per definire i loro prodotti e rafforzare le vendite. Da oltre 50 anni, Buyers Lab rappresenta, nell’industria della gestione documentale, una fonte di informazioni imparziali, in grado di svolgere test rigorosi e di offrire strumenti di vendita competitivi. Nata come una pubblicazione relativa ai dispositivi per l’ufficio, è diventata una risorsa completa per tutto il settore. In un mondo in continua evoluzione, anche Buyers Lab cambia si trasforma per stare al passo.

 

Condividi:

Continue reading

14 maggio, appuntamento al Fespa 2019

50

Written by:

In uno stand di oltre 300 metri quadri, Ricoh presenterà a Fespa (Monaco, 14-17 maggio 2019) le soluzioni sviluppate per supportare gli stampatori che vogliono ampliare i servizi offerti ed entrare in nuovi mercati.

Sotto i riflettori la nuova soluzione grande formato roll-to-roll Ricoh Pro L5160 disponibile in Europa a partire da aprile. Questa soluzione si distingue sul mercato per nuovi inchiostri latex con performance più elevate in termini di produttività, qualità e durabilità dello stampato. Oltre ad una maggiore velocità, Ricoh Pro L5160 è dotata di un sistema di pulizia automatico delle teste di stampa che riduce al minimo i tempi di fermo macchina e di manutenzione da parte dell’operatore. Inoltre, sarà a disposizione dei visitatori l’intera gamma Direct to Garment (DTG) per la realizzazione di capi di abbigliamento, come T-shirt e felpe, e di accessori quali borse.

Fespa sarà poi il trampolino di lancio di nuove tecnologie: prima tra tutte una soluzione flatbed per la stampa su materiali rigidi che si affianca a Ricoh Pro T7210. Anche in ambito DTG verranno presentate interessanti novità che ampliano il portafoglio prodotti.

Infine, ad arricchire l’offerta di soluzioni e servizi, a Fespa verrà mostrata la piattaforma software ColorGATE per la gestione completa dei flussi di lavoro.

Spiega Graham Kennedy, Head of Commercial Inkjet Business, Commercial and Industrial Printing Group, Ricoh Europe, commenta: «È la quarta edizione di FESPA a cui partecipiamo e ogni anno il nostro stand diventa sempre più ampio per fare spazio al nostro portafoglio in costante espansione. Le più recenti novità sono state sviluppate per garantire qualità superiore, produttività ed efficienza rispondendo così alle nuove esigenze del mercato».

 

Per registrarti all’evento clicca qui.

Condividi:

Continue reading

In Ascom Torino arriva la multimedialità

72

Written by:

Con oltre mezzo secolo di storia alle spalle, Ascom è un’Associazione di Imprenditori del Commercio, del Turismo e dei Servizi. L’organizzazione tutela i diritti e gli interessi delle imprese potendo contare su oltre 16mila operatori a Torino e Provincia e offrendo un’ampia gamma di servizi tra cui rappresentanza sindacale, consulenza, assistenza, formazione e aggiornamento.

Con l’obiettivo di porsi come punto di riferimento per tutte le imprese associate, Ascom implementa un costante percorso di crescita in cui le tecnologie giocano un ruolo importante consentendole di rispondere prontamente alle esigenze degli associati e di restare al passo con i tempi. Il reparto IT di Ascom è dunque molto attento alle innovazioni disponibili sul mercato per trovare le soluzioni più adatte allo specifico contesto e migliorare i servizi erogati.

Una sala multimediale chiavi in mano. Un progetto che ha portato a benefici su più fronti riguarda il rinnovamento della sala multimediale situata nella sede principale di Torino. Spiega Denis Grimaldi, Responsabile ICT di Ascom Torino: «L’aggiornamento tecnologico della sala è essenziale per una fruibilità efficace dei numerosi eventi formativi e di aggiornamento indispensabili per la riqualificazione delle imprese associate».

Molte delle dotazioni tecnologiche installate in questo spazio non erano più in grado di rispondere alle esigenze di Ascom, una situazione che comprometteva l’utilizzo della sala. Inoltre, i servizi di assistenza tecnica e manutenzione forniti non erano sempre efficaci. L’aggiornamento della sala era fondamentale per continuare ad offrire servizi di qualità alle aziende associate. Per questo progetto Ascom ha deciso di coinvolgere Ricoh, vendor con il quale l’associazione ha una collaborazione di lunga data cominciata in ambito printing e poi proseguita con la fornitura di pc e soluzioni per le postazioni di lavoro.

Continua Giovanni Distefano, reparto IT di Ascom Torino: «Ricoh è per noi un fornitore strategico in grado di offrirci supporto tecnico di qualità e consulenza per un’innovazione continua».

Partendo dall’analisi delle specifiche necessità e delle tecnologie già installate nella sala multimediale, Ricoh ha realizzato un progetto completo chiavi in mano che ha generato innovazione salvaguardando gli investimenti già effettuati.

Integrandole con i sistemi già presenti, Ricoh ha selezionato e implementato soluzioni audio/video, tra cui sistemi per l’audioconferenza, che hanno migliorato la gestione delle attività svolte in sala.

Oltre ad essere innovative, le tecnologie sono assolutamente user-friendly per cui possono essere utilizzate in autonomia dagli utenti della sala senza che sia necessaria la presenza di personale IT. Ricoh ha comunque garantito attività di formazione in modo che i sistemi vengano utilizzati in tutte le loro potenzialità.

Condividi:

Continue reading

I protagonisti del Gartner Magic Quadrant

54

Written by:

Gartner ha analizzato 16 fornitori, tra cui Ricoh, operanti nel mercato europeo dei Managed Workplace Services (MWS). Ricoh è stata inclusa nel Magic Quadrant 20191 per la sua completezza di visione e capacità di esecuzione.

Precisa la società di analisi: «Gartner considera i Managed Workplace Services un sottoinsieme del mercato dell’IT outsourcing (ITO). I MWS includono i servizi tradizionali di outsourcing relativi alla postazione di lavoro (end-user outsourcing, EUO), ma anche nuove proposte per il Digital Workplace volte ad offrire un supporto basato sul cloud, automatizzato ed integrato. Fanno parte dell’EUO: 1. Service Desk 2. Servizi di desktop/laptop outsourcing per dispositivi fisici o virtuali 3. Mobility Services per la gestione di dispositivi mobili. I MWS favoriscono la trasformazione digitale aumentando la soddisfazione degli utenti, il loro coinvolgimento e la flessibilità organizzativa, anche grazie ad ambienti di lavoro personalizzati che contribuiscono alla employee retention».

Afferma David Mills, CEO di Ricoh Europe: «Ricoh è stata inserita nel Magic Quadrant grazie alla sua capacità di innovare i servizi offerti e di anticipare le esigenze dei clienti. Consideriamo questo riconoscimento una riconferma della nostra capacità di accompagnare le aziende in una trasformazione che favorisca la flessibilità organizzativa e individuale. Infine, riusciamo a realizzare ambienti di lavoro digitali e a fornire servizi affidabili e costanti, abilitando la collaboration e aiutando le aziende a cogliere le opportunità derivanti da Intelligenza Artificiale, data analytics e IoT».

Aggiunge Alberto Mariani, Senior Vice President of Office Services, Ricoh Europe: «La valutazione di Gartner attesta gli elevati livelli di soddisfazione dei nostri clienti e il miglioramento continuo che siamo in grado di offrire loro, mostrando come Ricoh ponga in primo piano le priorità di business delle aziende. Gartner evidenzia inoltre la nostra capacità di garantire valore grazie alle tecnologie digitali per la gestione e analisi dei dati, andando dunque oltre l’offerta tradizionale».

A questo link è possibile richiedere una copia del report “Magic Quadrant for Managed Workplace Services, Europe”.

Condividi:

Continue reading

Workplace: 5 trend strategici per il 2019

127

Written by:

Le aziende che stanno vivendo la trasformazione digitale sono chiamate a considerare nell’anno appena cominciato alcuni trend che, secondo Ricoh, stanno rapidamente cambiando non soltanto il modo di lavorare, ma anche quello di progettare uffici e sale riunioni. Le tendenze mettono in evidenza un contesto in forte evoluzione e aprono scenari importanti per le organizzazioni che cercano di migliorare l’efficienza e raggiungere importanti risultati di business.

Automazione a tutto campo. In questo ambito, le tecnologie hanno fatto passi da giganti negli ultimi anni. Una volta appannaggio dei film di fantascienza, l’Intelligenza Artificiale (AI) e l’automazione avranno nel corso di quest’anno un impatto ancora maggiore in tutti i settori di mercato. Le applicazioni e i vantaggi sono ormai noti: da una migliore relazione con i clienti a un aumento della produttività grazie all’ottimizzazione dei processi, alla possibilità di prendere decisioni sempre più efficaci. Da una ricerca Ricoh è inoltre emerso come i dipendenti europei siano ottimisti a riguardo e pensano che l’AI avrà un impatto positivo sul loro modo di lavorare.

Diversity, un ruolo chiave nella trasformazione. Negli ultimi anni, le aziende hanno compreso come la diversity all’interno dell’organizzazione sia un aspetto fondamentale e nel 2019 aumenteranno sempre più le iniziative e i progetti volti a valorizzarla. Secondo Ricoh, le idee più innovative nascono dall’incontro di esperienze e di punti di vista differenti; le aziende di successo saranno quelle in grado di coinvolgere persone con caratteristiche differenti migliorando la collaborazione e il confronto in modo trasversale.

La CSR come punto di partenza per il futuro. Esattamente come la diversity, anche la CSR sta finalmente ottenendo l’attenzione che merita. In passato la correlazione tra impatto ambientale e performance finanziarie è stata molto sottovalutata. Ora, con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite e un numero sempre maggiore di aziende che chiedono requisiti green ai propri fornitori, la CSR sta salendo ai primi posti delle agende dei manager. Ricoh migliora costantemente la sostenibilità del proprio business e della società e, solo per fare un esempio, si è posta l’obiettivo di soddisfare il 100% del proprio fabbisogno energetico attraverso fonti di energia rinnovabile entro il 2050.

Progettare gli spazi di lavoro in modo nuovo. Oltre alle modalità lavorative, cambiano anche gli spazi di lavoro che diventano sempre più flessibili, dinamici e condivisi. Si affermano dunque nuove tendenze nel design degli uffici che guardano sempre più alla collaboration e alle logiche di “smart job” per favorire la produttività e il pensiero creativo. Ripensare gli spazi di lavoro e adottare tecnologie digitali sono due facce della stessa medaglia per promuovere uno dei paradigmi in grado nei prossimi anni di facilitare davvero l’innovazione: il Digital Workplace.

Innovazione: da opzione a priorità assoluta. Di recente Ricoh ha commissionato una ricerca per capire in che modo le Pmi di tutta Europa si relazionino nei confronti dell’innovazione. Secondo il 59% del campione essa rappresenta una priorità assoluta e il 34% degli intervistati è addirittura convinto che la propria azienda potrà fallire entro il 2020 se non riuscirà trasformarsi per rispondere ai cambiamenti attualmente in atto nel mercato. La tecnologia svolge un ruolo fondamentale nel cambiamento, con il 45% delle Pmi che pensa di utilizzare soluzioni per l’analisi di dati e informazioni per ridefinire i prodotti e rispondere alle nuove esigenze dei consumatori. La maggior parte delle aziende coinvolte nella ricerca ha in programma per quest’anno di condurre progetti pilota e promuovere spazi di sperimentazione per testare idee innovative e capire se avranno successo.

Secondo Ricoh gli aspetti sopra citati avranno un ruolo di primo piano durante quest’anno e per gli anni a venire. Il contesto economico, le nuove normative e le scarse competenze digitali avranno ovviamente un impatto sugli sviluppi, ma possiamo essere ottimisti ed in particolar modo possono esserlo le aziende che stanno puntando con decisione all’innovazione e alla trasformazione digitale.

A cura di Laura Venturini, Product Marketing Manager di Ricoh Italia

Condividi:

Continue reading

Digital Workplace: i nuovi multifunzione intelligenti

69

Written by:

La nuova serie Ricoh IM include 13 dispositivi multifunzione intelligenti a colori A3, tra cui Ricoh IM C2000, IM C2500, IM C3000, IM C3500, IM C4500, IM C5500 e IM C6000 che offrono una velocità di stampa rispettivamente di 20, 25, 30, 35, 45, 55 e 60 pagine al minuto.

Oltre ad essere certificati Blue Angel ed EPEAT, tutti i modelli integrano stampa, scansione, copia, accessori per la finitura fino a formati di stampa SRA3, nonché supporto standard per la stampa mobile. La serie si interfaccia con la piattaforma Always Current Technology di Ricoh che permette di lavorare in modo più smart grazie a tecnologie che offrono scalabilità, sicurezza, sostenibilità e semplicità. Mediante questa piattaforma è possibile accedere ad un’ampia gamma di applicazioni, aggiornamenti e funzionalità aggiuntive per cui i dispositivi sono sempre perfettamente efficienti. Always Current Technology garantisce scalabilità per rispondere alle esigenze attuali e future degli ambienti di lavoro, offrendo allo stesso tempo sicurezza e software sempre aggiornati.  Racconta 0David Mills, CEO di Ricoh Europe: «La sicurezza delle informazioni e la possibilità di accedervi rapidamente sono aspetti fondamentali per il Digital Workplace. Si spiega perché la security sia una priorità per Ricoh: i nuovi multifunzione integrano funzionalità all’avanguardia per la crittografia a protezione delle informazioni». I dispositivi sono molto semplici da utilizzare grazie allo Smart Operation Panel, un pannello touch dotato di un processore di ultima generazione che velocizza l’utilizzo delle applicazioni installate. L’interfaccia migliora la user-experience e può essere personalizzata per rispondere alle esigenze dello specifico ambiente di lavoro e gestire al meglio i relativi workflow. Mediante Ricoh Intelligent Support, i tecnici Ricoh possono accedere da remoto allo Smart Operation Panel per una rapida risoluzione di eventuali problematiche e per effettuare gli aggiornamenti del firmware.  Continua Mills: «Oggi le aziende devono trasformarsi sempre più velocemente. Ricoh sa bene che i propri clienti hanno nuove necessità e che gli ambienti di lavoro si estendono oltre agli uffici tradizionali. I nuovi dispositivi intelligenti di Ricoh, come ogni altra tecnologia smart, permettono di installare applicazioni con grande flessibilità per lavorare in modo più efficiente e produttivo. Chiamiamo questo approccio Dynamic Workplace Intelligence sottolineando così la flessibilità con cui lavoriamo con i nostri clienti per sviluppare ambienti di lavoro su misura”.»

Condividi:

Continue reading

Hunkeler Innovationdays, appuntamento a Lucerna il 25 febbraio

62

Written by:

I visitatori della fiera di Lucerna (Svizzera, 25-28 febbraio 2019) troveranno allo stand Ricoh (Padiglione 2, Stand P2) un’ampia gamma di applicazioni realizzate con le soluzioni digitali inkjet modulo continuo, che offrono risultati paragonabili a quelli della tecnologia offset.

La qualità dell’output mostrerà agli stampatori come il passaggio dall’analogico al digitale sia assolutamente possibile.  Le luci dei riflettori saranno puntate sulle applicazioni realizzate mediante Ricoh Pro VC70000, in particolare: una guida turistica stampata su carta patinata offset Stora Enso LumiSilk da150gsm ad una velocità di 100 metri al minuto e rilegata offline mediante un pinzatore a sella Hohner;il libro fotografico “Wild about Twickenham” realizzato su carta lucida Stora Enso LumiArt da 150gsm e cucito offline da Meccanotecnica;un’applicazione di direct mailing di 4 pagine che include tre voucher premarcati. Le bobine di carta Stora Enso LumiSilk da 150gsm vengono rifinite con sistemi Hunkeler e Horizon per lo sbobinamento, il taglio e la piega. Spiega Eef De Ridder, Vice President of Commercial Printing, Commercial and Industrial Printing Group, Ricoh Europe: «Saranno a disposizione dei visitatori opuscoli di direct mailing realizzati su carta offset Arctic G-Print matt da 100gsm alla velocità di 150 m/min e completati mediante finitura da Zalsman, la prima azienda in Europa ad aver installato Ricoh Pro VC70000. “Grazie ai nuovi asciugatori integrati nel sistema, gli stampatori possono affrontare il passaggio da tecnologia offset a tecnologia digitale modulo continuo in modo più semplice, poiché non è più necessario utilizzare carta pretrattata. Questa novità consente una maggiore flessibilità produttiva e l’utilizzo di una più ampia varietà di inchiostri per risultati di qualità eccellente!. Al fianco di Ricoh Pro VC70000 sarà in azione anche Ricoh Pro V20000 utilizzata per la stampa di:

  • tre libri bianco e nero di dimensioni differenti su carta UPM Fine da 90gsm. La bobina verrà tagliata con un sistema Hunkeler Generation 8 e finita fuori linea da Muller Martini.
  • un bugiardino su carta Delfort Polar Bright da 50gsm tagliato da Hukeler e piegato da un sistema GUK.

Infine, verranno realizzati leaflet con differenti tipologie di supporti su Ricoh Pro C9200. All’interno dei leaflet un esempio di tre ante con voucher premarcati.  Muller Martini rilegherà i libri stampati con Ricoh Pro VC40000 (carta CVG Matt 90gsm), veri e propri esempi di stampa on demand a colori. È la prima volta che Ricoh propone al mercato una gamma di applicazioni così ampia, anche grazie alla partnership con i maggiori produttori di sistemi per il finishing. Questo dimostra la capacità di Ricoh di supportare gli stampatori in investimenti a valore aggiunto dall’inizio alla fine del flusso produttivo.

Condividi:

Continue reading

L’innovazione agli Hunkeler Innovationdays 2019

88

Written by:

Agli Hunkeler Innovationdays 2019 (Lucerna, Svizzera, 25-28 febbraio 2019) Ricoh accelera la crescita dei fornitori di servizi di stampa scendendo in campo con Ricoh Pro VC70000, soluzione inkjet modulo continuo che consente di stampare con un’elevata copertura di inchiostro eliminando l’effetto onda. La soluzione offre una velocità di stampa di 150 metri al minuto, producendo quasi 12.000 fogli B2 fronte-retro all’ora, ed elevata qualità anche grazie ai nuovi inchiostri sviluppati da Ricoh che supportano la carta patinata offset. Durante gli Hunkeler Innovationdays 2019 verranno prodotte diverse applicazioni, tra cui photobook rilegati, leaflet e direct mailing. Presso lo stand Ricoh sarà inoltre disponibile Ricoh Pro V20000, soluzione inkjet modulo continuo monocromatica ideale per un’ampia gamma di applicazioni che includono stampa transazionale, produzione di libri, direct mailing e foglietti illustrativi per il settore farmaceutico. Agli Hunkeler Innovationdays 2019 non mancherà il mondo del foglio singolo con la soluzione Ricoh Pro C9200 che offre qualità grazie ad una messa a registro perfetta. Inoltre, Ricoh presenterà aggiornamenti al portfolio delle soluzioni software e mostrerà ai visitatori le potenzialità di Ricoh TotalFlow BatchBuilder e Ricoh ProcessDirector. «Il nostro portfolio di soluzioni modulo continuo è in costante espansione», afferma Eef de Ridder, Vice President of Commercial Printing, Commercial and Industrial Printing Group, Ricoh Europe, commenta, «i visitatori degli Hunkeler Innovationdays 2019 potranno scoprire le potenzialità di Ricoh Pro VC70000 che, grazie alla nuova unità di asciugatura e ai nuovi inchiostri, offre velocità, affidabilità e qualità aprendo ulteriori orizzonti per i fornitori di stampa».

Condividi:

Continue reading

Edison, più energia nella gestione dei documenti

66

Written by:

Edison è tra le principali società di energia in Italia con attività che includono approvvigionamento, produzione e vendita di energia elettrica e gas, servizi energetici ed ambientali. Innovazione e sostenibilità sono due valori con cui l’azienda guarda al futuro e che ha ritrovato in Ricoh, partner scelto per migliorare i processi di stampa.

«Oltre che verso i nostri clienti, l’innovazione in Edison è rivolta anche a dipendenti e collaboratori introducendo soluzioni sempre nuove per semplificare le attività, migliorare l’efficienza e ridurre gli sprechi», commenta Emilio Palomba, Category Manager di Edison, «l’innovazione è il principio alla base di un progetto che ha interessato le attività di stampa e la gestione dei documenti».

Continua Mirko Garofalo, Buyer del Procurement Department di Edison: «Ricoh  ha analizzato le tecnologie di stampa in utilizzo nelle oltre 60 sedi Edison distribuite su tutto il territorio nazionale. Con il nuovo progetto abbiamo ottimizzato e razionalizzato l’ambiente di stampa, passando da 900 a 400 dispositivi». Tra i principali vantaggi della nuova infrastruttura tecnologica vi sono, da un lato, la riduzione dell’impatto ambientale e dei costi e, dall’altro, una maggiore efficienza nei processi. Questo anche grazie a funzionalità integrate direttamente nei multifunzione che migliorano le attività di scansione e i workflow.

 

I servizi di assistenza tecnica sono fondamentali affinché i sistemi di stampa siano sempre disponibili agli utenti. Ricoh è in grado di soddisfare le esigenze dei suoi clienti mediante una rete di assistenza tecnica distribuita capillarmente sul territorio. Oltre ad operare con livelli di servizio molto rigorosi, Ricoh offre grande flessibilità adeguando l’assistenza alle policy di sicurezza per l’accesso alle centrali e ai siti produttivi del cliente.

La collaborazione tra Edison e Ricoh proseguirà in futuro anche in merito al mobile printing per consentire agli utenti di inviare in stampa documenti direttamente da dispositivi mobili.

Condividi:

Continue reading