Enrica Governi Author

Un gioiello Bliss a medici e infermieri

54

Enrica GoverniWritten by:

Guido e Giorgio Damiani, Presidente e Vice presidente del gruppo Damiani, hanno consegnato personalmente al Dottor Andrea Calvani, Dirigente di Direzione Medica e alle capo sala dell’Ospedale di Tortona, primo nosocomio, su richiesta della Regione Piemonte ad essersi trasformato nel primo Covid Hospital d’Italia, un premio simbolico per tutti i medici e infermieri: un gioiello del Gruppo Damiani, una creazione unica, vivace e colorata, che vuole essere un ringraziamento affettuoso e sincero per coloro che hanno curato moltissime persone affette da coronavirus, rischiando la loro stessa vita. Da sempre attiva nel mondo e nel proprio territorio con progetti di sostenibilità sociale, la famiglia Damiani già dall’inizio dell’emergenza sanitaria è scesa in prima linea per fronteggiare l’emergenza Covid19: ha messo a punto un piano di intervento costituito in primis da una donazione di oltre 150 mila euro, oltre a diversi supporti sanitari agli ospedali italiani più colpiti: il SS Antonio e Margherita di Tortona, il SS Antonio, Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, il Santo Spirito di Casale Monferrato, il Sacco di Milano, il Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’ospedale di Padova, lo Spallanzani di Roma, il Santa Maria di Loreto di Napoli, il Policlinico di Bari e il Cannizzaro di Catania, oltre a devolvere una quota all’Humanitas University (per sostenere la ricerca scientifica in ambito Convid19), Fondo di Mutuo Soccorso di Milano, l’Opera San Francesco per i Poveri, Pane Quotidiano e Save the Children. Per la tutela dei propri collaboratori, lavoratori e le loro famiglie è stata attivata una polizza assicurativa dedicata. Inoltre, per supportare le autorità nelle attività straordinarie rese necessarie dall’emergenza sanitaria sono stati messi a disposizione della Protezione Civile i dodicimila metri quadrati dell’ex palafiere di Valenza, quella che sarà la prossima sede della Manifattura del Gruppo.

Un gioiello Bliss a medici e infermieri

Condividi:

Continue reading

Un gioiello Bliss a tutti i medici e infermieri dell’ospedale di Tortona

20

Enrica GoverniWritten by:

Guido e Giorgio Damiani, Presidente e Vice presidente del gruppo Damiani, hanno consegnato personalmente al Dottor Andrea Calvani, Dirigente di Direzione Medica e alle capo sala dell’Ospedale di Tortona, primo nosocomio, su richiesta della Regione Piemonte ad essersi trasformato nel primo Covid Hospital d’Italia, un premio simbolico per tutti i medici e infermieri: un gioiello del Gruppo Damiani, una creazione unica, vivace e colorata, che vuole essere un ringraziamento affettuoso e sincero per coloro che hanno curato moltissime persone affette da coronavirus, rischiando la loro stessa vita. Da sempre attiva nel mondo e nel proprio territorio con progetti di sostenibilità sociale, la famiglia Damiani già dall’inizio dell’emergenza sanitaria è scesa in prima linea per fronteggiare l’emergenza Covid19: ha messo a punto un piano di intervento costituito in primis da una donazione di oltre 150 mila euro, oltre a diversi supporti sanitari agli ospedali italiani più colpiti: il SS Antonio e Margherita di Tortona, il SS Antonio, Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, il Santo Spirito di Casale Monferrato, il Sacco di Milano, il Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’ospedale di Padova, lo Spallanzani di Roma, il Santa Maria di Loreto di Napoli, il Policlinico di Bari e il Cannizzaro di Catania, oltre a devolvere una quota all’Humanitas University (per sostenere la ricerca scientifica in ambito Convid19), Fondo di Mutuo Soccorso di Milano, l’Opera San Francesco per i Poveri, Pane Quotidiano e Save the Children. Per la tutela dei propri collaboratori, lavoratori e le loro famiglie è stata attivata una polizza assicurativa dedicata. Inoltre, per supportare le autorità nelle attività straordinarie rese necessarie dall’emergenza sanitaria sono stati messi a disposizione della Protezione Civile i dodicimila metri quadrati dell’ex palafiere di Valenza, quella che sarà la prossima sede della Manifattura del Gruppo.

Condividi:

Continue reading

Isabella Bandini, personal trainer dei VIP

1663

Enrica GoverniWritten by:

Laureata in Scienze Motorie presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi per aumentare la performance nell’atleta attraverso la motivazione, ha alzato per ben due volte la coppa al cielo come campionessa italiana di fitness, giovanissima, a Rimini nel 2005 e nel 2006, con la Federazione N.A.B.B.A Italia.

Lei è Isabella Bandini, toscana di nascita ma milanese d’adozione.

Innamorata della sua professione che esercita da 15 anni vive a Milano ma si reca periodicamente all’estero per aggiornarsi e perfezionare le tecniche sportive legate al fitness, collaborando con medici e specialisti di fama mondiale da sempre.

In più nel 2016 è stata abilitata come Allenatore UEFA B calcio Federazione FIGC Italia e nel 2019 anche come Allenatore Nuoto di base Federazione FINP.

L’abbiamo intervistata tra un allenamento e l’altro.

Dove eserciti la tua professione?

A Milano da 12 anni ormai, svolgo l’attività di personal trainer da 15, attualmente in varie strutture  tra cui nel Manzoni Fitness Club, in Vicolo Giardino—zona Montenapoleone, San Babila- , all’hotel Melià in via Masaccio e presso il centro fitness di City life a Milano.

A richiesta mi reco anche presso le abitazioni private e al parco per allenare i clienti.

In ogni struttura ognuno di loro à seguito a 360 gradi, in più presso gli studi sono disponibili una vasta gamma di macchine isotoniche e attrezzi per trattare i diversi problemi: inestetismi del corpo, postura, riabilitazione, dimagrimento, ipertrofia muscolare.

(Per contatti: isabella7bandini@gmail.com; tel. 0039 392 4432651

www.isabellabandini.com).

Chi sono i tuoi clienti?

Il target è molto vario, va dal ragazzo di 16 anni alla signora di 75.

Perché ti consiglieresti come personal trainer?

Ho vinto due campionati italiani di fitness, sono 15 anni che svolgo con grande passione questa professione, e quando mi trovo davanti la persona, parlando con lui o lei capisco al volo le sue esigenze, e che tipo di risultati vuole ottenere. E con me li raggiunge sempre!!

Ho un bagaglio tecnico molto importante, sono laureata in scienze motorie e sono specializzata sulla motivazione riguardo la quale ho fatto una tesi, tant’è che incito sempre ogni mio cliente a non mollare mai! Di solito consiglio di fare attività fisica per un’ora almeno 3 volte la settimana, e abbinare a questa attività aerobica ai pesi.

Perché la motivazione è importante?

Per raggiungere i propri obbiettivi. Se inserisci il navigatore per raggiungere la meta e poi non la raggiungi è inutile, così come è inutile prefissarsi un obbiettivo con l’allenamento fitness e poi non raggiungerlo, è a dir poco frustrante. E’ indispensabile ottenerlo.

Raggiungere l’obiettivo è assolutamente prioritario.

Ti arrivano in studio anche persone grasse?

L’obesità è un problema attuale e lo sarà anche in futuro sempre di più, come del resto lo è già negli Stati Uniti. Nel mio programma di allenamento preparo ad ognuno sia la scheda per gli esercizi fisici sia quella nutrizionale con l’aiuto del biologo. Lo seguo insomma a 360 gradi.

Quando non lavori cosa ti piace fare?

Leggere libri, ascoltare musica, giocare a tennis

Se non avessi fatto la personal trainer cos’altro avresti fatto?

La giornalista sportiva o l’atleta di tennis

Qual è lo sportivo che ti piace di più adesso nello sport?

Cristiano Ronaldo perché è molto determinato, ha un forte carattere, e un’ alta motivazione. Nel tennis Nadal.

Com’è la tua alimentazione? Cosa mangi?

La mattina mangio uova, abbastanza spesso, sode o anche omelette con una fettina di pane e un caffè. A metà mattinata uno spuntino a base di proteine, un piccolo panino con bresaola per esempio. A pranzo riso in bianco e pollo alla griglia, e a metà pomeriggio  spuntino a base di 1 yogurth con un frutto per esempio, e poi la sera ancora proteine, bistecca con verdure, e un pò’ di carboidrati, patate lesse.

Se esci a cena una sera con amici come ti vesti? Molli le sneaker per un tacco 12?

Si, mi piace vestire femminile…metto i tacchi e in genere un tubino elegante al ginocchio con magari con una scollatura sulla schiena.

Qual è il tuo stilista preferito?

Amo Giorgio Armani e anche Versace.

Progetti futuri?

Sicuramente aprire un centro fitness, e poi magari anche più di uno.

Condividi:

Continue reading

Ermanno Scervino, arriva Sofia Ciucchi

196

Enrica GoverniWritten by:

Sofia Ciucchi assume il ruolo di Direttore Generale della Ermanno Scervino, in riferimento e in collaborazione con il presidente e amministratore delegato Toni Scervino.

Sofia Ciucchi, 52 anni,  fiorentina, laureata in economia all’Università Bocconi di Milano, ha una lunga carriera nel settore lusso e accessori, prima per vent’anni nel gruppo Ferragamo, fino a ricoprire il ruolo di Vice Direttore Generale, e negli ultimi tre anni a capo dell’ azienda di pelletteria Il Bisonte, di cui ha curato il rilancio con il fondo di private equity inglese Palamon.

“Iniziamo a collaborare con Sofia con il suo ingresso nel nostro CdA a novembre, commenta Tony Scervino, lavorando intensamente per far crescere l’azienda nei prossimi anni preparando la squadra: ora è arrivato il momento di decollare. Abbiamo ridefinito le priorità strategiche e le linee di sviluppo in termini di prodotto e di mercati. Nonostante l’emergenza covid 19 ancora in corso, ci siamo rafforzati sul merchandising e sullo stile per le categorie di prodotto che vogliamo migliorare, in primis maglieria e accessori con una particolare attenzione ai progetti e ai contenuti digitali. La prossima uscita di collezione Resort 2021 è prevista per i primi di luglio, e la presentazione avverrà in una showroom sia fisica che virtuale. Da mesi stiamo lavorando con Ermanno Scervino ad una creatività ricca, che esprime appieno il DNA del nostro marchio, declinata in diversi temi e gruppi di consegna, per meglio rispondere alle esigenze dei diversi canali distributivi e coprire con molte novità la stagione di vendita nei negozi, che va da dicembre a luglio. Un progetto speciale a cui teniamo molto riguarda la nuova linea di borse, per il lancio della quale abbiamo sviluppato una bellissima iniziativa di marketing, di cui posso solo anticiparvi che coniugherà in modo innovativo e originale la nostra idea di bellezza, femminilità e  sostenibilità. La collezione Ermanno Scervino e la linea della Lingerie&Beachwear saranno presentate a luglio con questa nuova formula, mentre la linea Ermanno, che stiamo riposizionando strategicamente, verrà presentata a settembre. Infine, abbiamo appena firmato un contratto di licenza per affidare la nostra linea Junior alla Gimel, azienda che ci corrisponde per il suo approccio alla qualità del prodotto e per la filiera tutta Made in Italy, con l’obiettivo di sviluppare assieme un progetto di bambino speciale, raffinato e un po’ couture, in coerenza con la creatività del nostro marchio”.

Condividi:

Continue reading

Montecarlo fashion week in streaming

234

Enrica GoverniWritten by:

La Monte-Carlo Fashion Week non si ferma e, in tempi di quarantena, si trasferisce sui social per fare sentire la propria presenza e quella dei suoi protagonisti lanciando il progetto “2020 MCFW SERIES A CONVERSATION WITH…”

Un palinsesto di incontri in diretta streaming che riunisce i protagonisti della kermesse monegasca del passato, del presente e del futuro proprio nei giorni in cui sarebbe dovuta andare in scena la sua ottava edizione – proponendo un modo alternativo e sicuro di vivere e di fruire la moda.

 

Nel corso di live Instagram sul canale @montecarlofashionweek, orchestrati da Federica Nardoni Spinetta, ideatrice della manifestazione e Presidente e Fondatrice della Chambre Monegasque de la Mode, le diverse personalità della fashion industry esploreranno temi culturali e di costume, si confronteranno sullo stato dell’arte della moda e ipotizzeranno i possibili scenari futuri.

 

In questa situazione di emergenza si sono imposte una serie di riflessioni” ha commentato Federica Nardoni Spinetta. “Dalla sostenibilità alla razionalizzazione della produzione passando per la creatività fino alle conseguenze della pandemia: la moda non si ferma e si confronta su un nuovo capitolo del suo futuro in una maniera interattiva”.

 Il dato comune che accompagnerà, come sempre, i partecipanti della kermesse è il loro impegno in materia di sostenibilità, di etica e di consapevolezza: una vera e propria eco awareness che si traduce in quell’atteggiamento rispettoso dell’ambiente e per l’ambiente che fa sempre la differenza soprattutto nel momento attuale, riflettendo l’esigenza di un cambiamento oggi più che mai necessario.

Gli incontri – che si svolgeranno dal 14 al 18 maggio – verranno inaugurati da Pauline Ducruet, figlia di S.A.S. la Principessa Stephanie di Monaco e fondatrice del brand genderless Alter. A seguire sono attesi altri nomi in un ricco programma che verrà svelato a breve e che vedrà l’alternarsi di talk ad altri di anteprime delle nuove collezioni.

Inoltre sono previste iniziative per evidenziare il carattere di scouting della manifestazione e sottolineare quanto fatto dai brand con veri e propri premi, i famosi MCFW Fashion Awards, che hanno caratterizzato le edizioni precedenti della kermesse. Tra i brand che parteciperanno agli incontri digital, verrà scelto dal board della Chambre Monégasque de la Mode quello che si sarà distinto in materia di sostenibilità e che sarà premiato con il MCFW Fashion Award Digital Sustainable Brand.

Per partecipare, i brand sostenibili sono quindi invitati ad esprimere la loro mission e la loro visione innovativa in un video e che sarà diffuso sui canali social della Monte-Carlo Fashion Week grazie al quale potranno godere di una piattaforma capace di dare loro estrema visibilità e di beneficiare della partnership con Fashion Channel che proporrà il materiale visivo sul suo canale YouTube. Un’occasione unica che vedrà una menzione particolare per i più talentuosi che saranno premiati con un award dedicato.

Condividi:

Continue reading

Lamborghini produce mascherine per l’emergenza

304

Enrica GoverniWritten by:

 

Automobili Lamborghini, leader nel mondo per le sue auto, riconverte alcuni reparti del suo stabilimento produttivo a Sant’Agata Bolognese (Bo)  per la produzione di mascherine chirurgiche e visiere protettive mediche in favore del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, impegnato nella lotta alla pandemia di Covid-19, in collaborazione con l’Università di Bologna.

Il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche si occuperà infatti dei test di validazione dei dispositivi sanitari realizzati da Lamborghini, prima della consegna in struttura.

Presso la selleria, il reparto di solito dedicato alla realizzazione degli interni e delle personalizzazioni delle Lamborghini, verranno realizzate 1.000 mascherine al giorno. Contemporaneamente, all’interno dello stabilimento di produzione compositi e presso il reparto di Ricerca e Sviluppo verranno realizzate ogni giorno 200 visiere protettive mediche in policarbonato con l’uso di stampanti 3D.

Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini, commenta: “In un momento di emergenza come questo, ci sentiamo di dover dare un contributo concreto. Abbiamo così deciso di supportare l’Ospedale S. Orsola-Malpighi, istituzione con cui da anni abbiamo un rapporto di collaborazione, sia per quanto riguarda la consulenza per la promozione dei programmi di tutela della salute delle nostre persone, tramite professionisti del Policlinico, sia su progetti di ricerca. È con l’unione e il sostegno di chi è tutti i giorni in prima linea nella lotta a questa pandemia, che vinceremo insieme questa battaglia.”

Inoltre, in segno di unità e sostegno all’intera Nazione, che sta affrontando l’emergenza Covid-19, Lamborghini illumina ogni sera gli edifici dello storico stabilimento di Sant’Agata Bolognese con il nostro tricolore.

Condividi:

Continue reading

I test di sicurezza di Keypoint Intelligence promuovono Ricoh

205

Enrica GoverniWritten by:

Keypoint Intelligence – Buyers Lab, organizzazione indipendente che valuta le soluzioni hardware per il document imaging, ha effettuato rigorosi test di sicurezza sui multifunzione e i dispositivi di stampa di differenti produttori, tra cui Ricoh. Il programma era finalizzato a definire un benchmark di mercato in relazione ad aspetti quali capacità di contrastare attacchi informatici (Device Penetration), compliance alle policy di sicurezza e resilienza del firmware. I test previsti sono stati realizzati con la collaborazione di aziende che operano nel mercato della security. Il programma è stato completato nell’arco di due anni, durante i quali la società di analisi ha richiesto dati ed informazioni ai principali fornitori di dispositivi di stampa. Sulla base di quanto raccolto, è stata sviluppata una piattaforma per effettuare i test di sicurezza e stabilire il grado di protezione dei sistemi in relazione a differenti vulnerabilità. Il firmware dei dispositivi multifunzione intelligenti di Ricoh ha superato i test relativi alla possibilità di attacco informatico.

Jamie Bsales, Director, Solutions & Security Analysis di Keypoint Intelligence, commenta: “Ricoh ha superato i test di Device Penetration, dimostrando di ritenere la sicurezza dei dispositivi un aspetto di fondamentale importanza. I test hanno incluso attacchi sia automatizzati che manuali al fine di valutare la possibilità di accesso non autorizzato ai sistemi e alla rete. Le verifiche hanno confermato come la serie di multifunzione intelligenti di Ricoh integri meccanismi e funzionalità di sicurezza che proteggono le informazioni da eventuali attacchi provenienti dall’esterno.

Olivier Vriesendorp, Vice President of Product Marketing di Ricoh Europe, aggiunge: “Il superamento di test così rigorosi è la riprova di come la sicurezza sia per Ricoh un parametro fondamentale. Proteggiamo le attività delle aziende grazie a dispositivi sicuri e performanti, così che i nostri clienti possano concentrarsi sul loro business”.

 

 

Condividi:

Continue reading

Carlo Pignatelli e Charity stars per #VinciamoNoi contro Covid-19

293

Enrica GoverniWritten by:

 

A sostegno delle strutture sanitarie che combattono in prima linea  l’emergenza sanitaria contro Covid -19 diventata ormai pandemia, lo stilista torinese  Carlo Pignatelli scende in campo per dare il suo aiuto.

Come? Aderendo all’asta organizzata da Charity stars con la campagna #VinciamoNoi nata per raccogliere fondi da destinare al sistema sanitario nazionale per la creazione di posti di terapia intensiva, per finanziare l’acquisto di apparecchiature di ventilazione, e per fornire concrete risorse alle unità di soccorso impegnate nell’emergenza quotidiana.

Carlo Pignatelli ha cosi deciso di mettere all’asta, che inizierà il 19 di marzo e terminerà l’1 di aprile il total look indossato da Achille Lauro sul palco del festival di Sanremo nel 2019.

E’ uno smoking in luminoso shantung di seta, un capo che rispecchia quell’eccellenza del made in Italy e quel “taylor made” che distingue e caratterizza lo stile della maison sin dalla sua nascita.

Per partecipare all’asta sarà sufficiente raggiungere il link dedicato all’iniziativa,  www.charitystars.com/AchilleLauro e fare la propria offerta.

 

 

Condividi:

Continue reading

Miart Milano : appuntamento a settembre 2020 con il mondo dell’arte

390

Enrica GoverniWritten by:

 

 

Miart venticinquesima edizione, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano – inizialmente prevista dal 17 al 19 aprile – si terrà nei padiglioni di fieramilanocity dall’11 al 13 settembre 2020 (preview 10 settembre).  E con lei, in parallelo, la Milano ArtWeek,  dal 7 al 13 settembre.

In relazione all’evolversi della diffusione del Covid-19, e preso atto delle nuove norme restrittive varate dal governo, è stato deciso di posticipare fiera ed eventi per tutelare la salute di pubblico, espositori e cittadini.

Miart e la Milano ArtWeek  lavorano intensamente e con resilienza,  insieme a tutti gli stakeholder per riprogrammare i vari eventi in città e per garantire che si attui in modo ottimale la manifestazione, caratterizzata dall’eccellenza nel mondo dell’arte da sempre.

Le nuove date offrono a Miart e alla Milano ArtWeek l’occasione di essere uno dei primi appuntamenti della nuova stagione artistica e culturale, contribuendo a far ripartire la città di Milano, sull’onda del motto “Milanononsifermamai” riportandola alla sua meritata dimensione  internazionale.

Tutti gli aggiornamenti saranno disponibili online sul sito www.miart.it

 

Condividi:

Continue reading

Los Angeles, Damiani brilla alla notte degli Oscar

250

Enrica GoverniWritten by:

 

La preziosa parure Mimosa e l’anello Notte di San Lorenzo in oro bianco di Damiani  per la serata di premiazione è stata indossata, in grande spolvero, dall’’attrice Cho Yeo-Jeong, attrice del film coreano “Parasite” (Bong Joon-ho, Kwak Sin-ae)vincitore dell’ Oscar 2020, a Los Angeles.

Condividi:

Continue reading