Keep calm e… abilita il lavoro da remoto

126

Written by:

In questo periodo senza precedenti, il nostro modo di vivere è cambiato radicalmente. Però, dai periodi di difficoltà possono nascere nuove opportunità. Si pensi ad esempio al remote working i cui benefici sono ormai noti a tutti. Ma da dove partire? È sufficiente dotare i dipendenti di dispositivi mobili oppure occorre pensare ad altro? La continuità del business è una priorità assoluta e pertanto Ricoh vuole supportare le aziende nella trasformazione delle modalità operative.

L’offerta Ricoh per lo smart working include strumenti per la produttività individuale, come: tablet; smartphone; il pacchetto Office365; sistemi per la Collaboration; soluzioni per la sicurezza delle informazioni per la gestione dei documenti in cloud e per l’automazione dei processi da remoto. Alle tecnologie si aggiungono servizi di assistenza che il reparto IT deve gestire in situazioni di emergenza. Gli strumenti per la Collaboration possono aiutare a restare in contatto, a condividere idee, a lavorare insieme esattamente come se ci si trovasse in ufficio.

Dalla ricerca Ricoh The Future Of Work emerge come i dipendenti europei considerino le tecnologie digitali come una grande opportunità. La maggior parte del campione d’indagine (61%) è convinta che l’impatto delle nuove tecnologie sugli ambienti di lavoro sia assolutamente positivo, consentendo di lavorare con maggiore flessibilità e collaborazione. Quanto appena evidenziato balza in primo piano nell’attuale situazione, ma sarà una costante anche in futuro. Il percorso iniziato oggi va quindi considerato in un’ottica di lungo periodo. È dunque importante scegliere tecnologie e servizi che siano scalabili nel tempo per rispondere ai requisiti attuali e a quelli di domani.

A cura di Nicola Downing, COO di Ricoh Europe

 

Condividi:

Last modified: 22 aprile 2020

Comments are closed.