Lorenzo Marini crea un’opera in omaggio a Lucio Del Pezzo e la porta alla Bevilacqua La Masa

139

Written by:

Per una volta ha abbandonato l’idea creativa su cui ha fondato la propria corrente, la Type art. Lorenzo Marini, l’artista autore del Manifesto per la liberazione delle lettere, per omaggiare il grande Lucio Del Pezzo, scomparso pochi giorni fa a 86 anni, ha realizzato un’opera, ispirata ai visual box “delpezziani”, sostituendo ai tipici oggetti di consumo le lettere.

La novità per Marini è che, questa volta, i type non sono in libertà, non vivono di luce propria, ma compongono una frase a senso compiuto: “Ciao e grazie Lucio”.

D’altronde, qualcosa accomuna i due Maestri: il senso dell’oggetto singolo e l’attenzione verso i riti della società di massa. Non si può dimenticare che Marini, oltre che maestro dell’arte visiva, è anche uno dei più noti art director a livello mondiale. Ciao e grazie Lucio sarà esposta nella mostra “Dal silenzio alla parola”, che avrebbe dovuto tenersi dal 21 marzo al 10 maggio presso la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, e che è stata rinviata, per colpa del Coronavirus, a data da destinarsi.

Condividi:

Last modified: 21 aprile 2020

Comments are closed.