Omaggio ad Antonio Meneghetti allo Shanghai Yue Museum of Art

711

Written by:

Si è inaugurata lo scorso 27 settembre e resterà in cartello sino al 31 dicembre,  presso lo Shanghai Yue Museum of Art, la personale di Antonio Meneghetti “LIZORI, there were life sees” LIFE, SCIENCE and ART – Antonio Meneghetti OntoArte Paintings, organizzata dallo Shanghai Sculpture Park in collaborazione con la Fondazione di Ricerca Scientifica ed Umanistica Antonio Meneghetti – Svizzera e con il supporto del  Songjiang Tourism Bureau,  Songjiang Science and Technology Association e  Italian Institute of Culture Shanghai.

La mostra, curata da Ermanno Tedeschi, Direttore artistico della Fondazione Meneghetti, è un omaggio all’artista, fondatore dell’OntoArte, scomparso cinque anni fa.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato, tra gli altri, Alberto Manai, Director of Italian Institute of Culture Shanghai, Pan Yongjian Secretary of Songjiang Science and Technology Association, Yin Xiaochun General Manager of Shanghai Sculpture Park e Michelle Lai, Deputy Director of Shanghai Yuehu Museum of Art.

I visitatori possono conoscere l’opera di Meneghetti attraverso 26 quadri realizzati in Cina nel 2009 come “Avatar”,  “Gioia”, “Estasi”, “Metafisica” e “Drago celeste”. Visitando la mostra, si può notare la conoscenza della scuola Zen, che è stata una fonte d’ispirazione del padre dell’OntoArte. Il Maestro però non intendeva incentivare un’imitazione dell’Oriente, ma semplicemente sottolineare come l’arte sia connessa con l’ultima filosofia della vita.

La mostra comprende anche sei grandi pannelli in cui è spiegata la storia di Lizori, un borgo medievale nel cuore dell’Umbria che Meneghetti ha restaurato verso la fine degli anni ’70 e che ha dato il titolo alla mostra.

Il Presidente della Fondazione Pamela Bernabei ha spiegato come «il recupero del Borgo è stato condotto da Meneghetti all’insegna di una rigorosa fedeltà alla struttura originaria, integrata e adattata a nuove funzionalità, al servizio di quello che definiremmo un “uomo senza tempo”. Creare luoghi migliori per vivere, in altre parole, per “produrre più essere”. Questo era lo scopo di Meneghetti nel restaurare questo meraviglioso Borgo, che ora svolge la funzione di centro internazionale per la promozione della cultura e l’arte».

(www.lizori.it, lizori@fondazionemeneghetti.ch)

Nel Borgo si tiene tra le varie attività anche il premio MIAP giunto alla seconda edizione. Un premio dedicato all’arte della pittura, scultura e fotografia (https://www.antoniomeneghetti.ch/meneghetti-international-art-prize/) a cui possono partecipare artisti da ogni parte del mondo.

Dopo la cerimonia di apertura si è tenuto un seminario in cui il Presidente della Fondazione ha spiegato il pensiero di Antonio Meneghetti sia come artista che studioso, binomio che in Cina è ritenuto normale al contrario della cultura occidentale che tende a separare questi due ambiti.

Condividi:

Last modified: 21 febbraio 2019

Comments are closed.