Schermo Biofeld, un’alternativa verde ai pesticidi

208

Written by:

La tendenza è forte: gli italiani sono sempre più attenti ai modi in cui vengono coltivati frutti e ortaggi. Tanto che, proprio per stare più tranquilli, secondo una ricerca condotta da Anne Pearson, marketing manager di FoodSaver, su un campione rappresentativo della popolazione nazionale, il 25,9% degli italiani possiede un orto domestico. E chi non lo possiede ancora, in grande maggioranza ( il 72,9% del campione) lo vorrebbero comunque. Tra le paure dei consumatori, quella degli antiparassitari chimici.

Ma quali sono a oggi i prodotti più coltivati dagli italiani con le loro mani? Secondo la ricerca, il 30,7% insalate e verdure crude, per il 27,6% erbe aromatiche, per il 22,8% frutta e per il 18,9% verdure da cuocere.

Naturalmente, non tutto può essere coltivato con il “fai da te” e la gran parte della produzione viene ancora comprata dai consumatori.

Aziende all’avanguardia e fortemente orientate alla csr (corporate sociale responsibility) si fanno carico di rispondere a questa richiesta di “cibo sano”. Arrigoni spa ne rappresenta uno dei più apprezzati esempi. Per garantire cibo sicuro e tutelare l’ambiente, l’azienda di Uggiate Trevano (Como) propone un’alternativa ai pesticidi: gli schermi antiinsetto. Ad esempio, sulla base di approfonditi studi sulle dimensioni degli insetti nocivi alle carote e ai cavoli, Arrigoni spa ha creato lo schermo Biofield 80, provvisto di una caratura del foro adatta per proteggere dalle specie più nocive. Come, nella produzione di carote, Psilla Apicalis, Trioza Apicalis e Lygus Rugulipennis. Mentre, nella cabbage production, Delia Radicum, Plutella xylostella, Philotreta, Eurydema oleracea, Mamestra brassicae, Pieris rapae e Pieris brassicae.

Lo schermo è di tessuto leggero e morbido, in monofilo in Hope di notevole tenacità (foro di mm. 0,77×1,44). Consente, per queste caratteristiche, di coprire le piante di carote direttamente in campo aperto, con il vantaggio che, senza ostacoli, si possono portare avanti altre operazioni di coltivazione. Lo schermo protegge, inoltre, contro grandine, uc

Condividi:

Last modified: 1 giugno 2018

Comments are closed.